QR code per la pagina originale

Facebook, YouTube, Twitter: velocità e utilizzi

Velocità e disponibilità delle piattaforme sociali oggi più frequentate e dati sugli utenti che le utilizzano: fotografia del mondo del social networking.

,

Le piattaforme sociali sono ormai utilizzate massicciamente sia via computer che da dispositivi mobile, e moltissimi utenti trascorrono almeno un paio di ore al giorno sulle diverse alternative quali Facebook, Twitter, MySpace, LinkedIn, YouTube e via dicendo. Ma quali sono quelle più veloci e prestanti? E qual è il tipo di pubblico che ne usufruisce maggiormente?

In base a due ricerche, condotte da SmartBear e OhMyGov, viene evidenziato rispettivamente quali siano le reti sociali più veloci a livello di caricamento delle pagine e alcuni dati su chi siano i frequentatori assidui di tali piattaforme. Dal punto di vista delle performance, Facebook sbaraglia la concorrenza e risulta attualmente il più veloce, con 0,73 secondi di tempo medio di risposta. Seconda posizione va a LinkedIn (1,33 secondi), terza a YouTube (1,58 secondi), Twitter è quarto (2,73 secondi) e MySpace scivola in fondo alla classifica con ben 5,09 secondi di tempo medio di risposta. Più che la velocità di Facebook sorprende quella di YouTube, che pur essendo una piattaforma carica di video pesanti, offre tempi di caricamento degni di nota.

Facebook e YouTube sono nuovamente leader quando la questione si sposta sul versante affidabilità, anche se le posizioni risultano invertite: nel terzo trimestre del 2011, YouTube è stato pressoché perfetto e la propria percentuale di disponibilità è stata pari al 99,98%, mentre Facebook si è attestato al 99,96%. LinkedIn è terzo con una disponibilità del 99,90%, Twitter quarto con il 99,86% e fanalino di coda è MySpace con un 98,75%.

Facebook e YouTube sono ad oggi anche le piattaforme preferite sulle quali trascorrere del tempo, o per intrattenersi, o per lavoro, o per comunicare con i propri contatti; la creatura di Mark Zuckerberg possiede ogni mese circa 143 milioni di visitatori unici mensili nel solo territorio degli Stati Uniti, mentre YouTube ne registra 144 milioni. La popolazione degli USA è attualmente stimata in 312 milioni di abitanti, pertanto quasi tutta la metà degli americani vanno su Facebook e YouTube almeno una volta al mese. La terza rete più popolare e Twitter, con 68,6 milioni di visitatori mensili; seguono LinkedIn con 42,5 milioni e Flickr con 18 milioni.

Gli utenti di Facebook e di Twitter sono più donne che uomini (55% contro 45%), così come quelli di YouTube. LinkedIn è invece maggiormente utilizzato dagli uomini (51% contro 49% delle donne), e lo stesso vale per Flickr (53% contro 47%). La piattaforma che detiene una più vasta composizione etnica e razziale del proprio pubblico è Twitter, mentre Facebook e Flickr hanno maggior componente caucasica. Caso a parte è LinkedIn che viene frequentato per l’83% da un pubblico caucasico.

Si è inoltre tenuto conto del livello d’istruzione di coloro che frequentano le varie piattaforme sociali di maggior successo. Quasi la metà dei visitatori di Facebook, Twitter, YouTube e Flickr non ha una laurea, mentre tre quarti degli utenti di LinkedIn ne hanno conseguita una. Infine, il pubblico con il maggior reddito è quello di LinkedIn, seguito da Facebook, Twitter, YouTube e Flickr.

Fonte: ZDNet • Via: OhMyGov • Immagine: Wordpress Hosting SEO • Notizie su: