QR code per la pagina originale

Samsung Omnia W provato in anteprima

In anteprima la presa in mano del primo smartphone Samsung che utilizza Windows Phone 7.5.

,

Il Samsung Omnia W è stato presentato durante un recente evento milanese, assieme all’intera line-up di smartphone e tablet Samsung. Dopo avervi proposto la recensione in anteprima dell’inedito Galaxy Note, ora è la volta dell’hands-on dedicato al primo smartphone basato sulla più recente versione della piattaforma Windows Phone 7 di Microsoft, denominata Mango.

Il Samsung Omnia W è caratterizzato da linee eleganti, da un pregiato schermo multi touch e da una marcata propensione al social networking e alla produttività in mobilità.

Lo chassis è compatto, ma non sottilissimo (10,9 mm), pur mostrando un gradevole design minimalista impreziosito da raffinate finiture metalliche. La qualità costruttiva è nel complesso elevata, la parte superiore del Samsung Omnia W è letteralmente dominata dall’ormai famoso display Super AMOLED, qui con diagonale da 3,7″, che assicura una visione quasi impareggiabile per brillantezza e nitidezza di immagini e filmati.

Il cuore pulsante del Samsung Omnia W è tuttavia Windows Phone 7.5 Mango, sviluppato per fornire un’esperienza mobile innovativa. L’interfaccia utente è caratterizzata dalle cosiddette live tiles, le “mattonelle” su cui Microsoft si affiderà anche per il sistema operativo Windows 8. L’approccio è particolarmente intuitivo, segnato da un’apprezzabile reattività al tocco e ai comandi touch, segno che il potente processore da 1,4 GHz, assistito da 512 MB di RAM, svolge il proprio compito a dovere: nessuna incertezza e ritardo per gli input a schermo, le animazioni sono fluide e veloci, merito anche del sistema operativo “alleggerito” nel passaggio all’attuale versione 7.5. Critichiamo solo la scelta, imposta da Microsoft, di impedire l’utilizzo di slot d’espansione microSD, infatti, gli 8 GB di memoria interna sono pochi per un dispositivo di questa classe. Avremmo preferito una capacità di almeno 16 GB, confidiamo in un aggiornamento futuro in tal senso.

Il Samsung Omnia W offre un’ampia gamma di strumenti di comunicazione beneficiando, al tempo stesso, di una navigazione ottimizzata, grazie all’integrazione tra il browser Internet Explorer 9 e i servizi collegati al motore di ricerca Bing.

L’interfaccia di Mango, come ormai noto, è organizzata in sei aree specializzate, o hub, per agevolare le possibilità di comunicazione e fruizione dei contenuti, aspetti in cui il Samsung Omnia W sembra mostrare una marcia in più rispetto ai “fratelli” di casa Samsung basati su OS Android.

Navigando tra i vari menu abbiamo scoperto come Samsung abbia deciso di integrare l’esperienza di Windows Phone Mango con un set di applicazioni dedicate all’Omnia W: troviamo AllShare per trasferire facilmente e velocemente contenuti tra lo smartphone e altri dispositivi basati su protocollo wireless DLNA, come TV in alta definizione o tablet; Mini Diary per trasformare i contenuti catturati dalla fotocamera da 5 megapixel in un giornale personale; è stato aggiornato eBook Client per la lettura di libri e magazine; RSS Time, un tradizionale aggregatore di news; Video Call che abilita le conversazioni video attraverso la rete telefonica 3G.

Il Samsung Omnia W è anche un potente terminale quad-band con connettività HSPA 14,4 Mbps, Bluetooth 2.1, USB 2.0 e Wi-Fi.

È inoltre equipaggiato con una serie di sensori adeguata alla sua classe: accelerometro, bussola, giroscopio, antenna A-GPS, luminosità e prossimità.

Il sistema operativo Windows Phone 7.5, non supportando i processori dual core, purtroppo limita la registrazioni e la riproduzione di clip video alla risoluzione HD 720p, invece la cattura di immagini brilla per reattività dello scatto e precisione della messa a fuoco.

Il comparto audio è da primo della classe: il player Zune è facile da usare grazie all’interfaccia moderna, supporta tutti i formati più diffusi, e non manca la quasi indispensabile radio FM con RDS.

La batteria da 1.500 mAh promette un’autonomia quasi sufficiente per un’intera giornata di utilizzo reale, circa sette ore, che passano a 370 in stand-by.

Il Samsung Omnia W è indicato, principalmente, per chi cerca un terminale Windows Phone 7.5 compatto, leggero ma con caratteristiche da top di gamma a parte la dotazione di memoria interna. Sarà commercializzato da novembre, inizialmente tramite i canali TIM, a un prezzo stimato in 349 euro.