QR code per la pagina originale

ARM Cortex A7: fratello minore del Cortex A15

ARM ha progettato un chip a basso consumo da abbinare al quad core Cortex A15.

Cortex A7

,

ARM ha annunciato un nuovo processore della famiglia Cortex che può essere definito il compagno ideale del Cortex A15. Si tratta del Cortex A7, realizzato con processo produttivo a 28/40 nanometri e utile in quei contesti dove il parametro più importante è rappresentato dall’efficienza energetica.

Nel dispositivi mobile non è possibile incrementare le prestazioni senza tenere conto dei consumi. NVIDIA ha scelto infatti di integrare un Companion Core all’interno del SoC Kal-El per eseguire i compiti meno impegnativi che non richiedono l’attivazione dei quattro core principali. ARM ha seguito un approccio simile, ma a differenza del chip NVIDIA, il Cortex A7 può essere utilizzato da solo oppure insieme al Cortex A15, dando origine ad una configurazione definita big.LITTLE.

L’architettura del Cortex A7 non è out-of-order come i Cortex A9 e A15, ma in-order come il Cortex A8, ovvero le istruzioni vengono processate in sequenza fino ad un massimo di due in parallelo. Rispetto al Cortex A8 però è stata aumentata la frequenza di clock a 1,5 GHz ed utilizzata una pipeline per le operazioni in virgola mobile, mentre la pipeline per gli interi è lunga otto stadi. Nonostante la limitata capacità di decodifica, ARM ritiene che il Cortex A7 abbia prestazioni superiori al Cortex A8, grazie alla nuova unità di branch prediction e agli algoritmi di prefetching che offrono una migliore efficienza. Inoltre, è stata integrata una cache L2 a bassa latenza.

Dato il Cortex A7 e il Cortex A15 sono compatibili a livello di istruzioni, i produttori di tablet e smartphone possono realizzare configurazioni big.LITTLE combinando, ad esempio, due core A15 con due core A7. Il sistema operativo vedrà solo i due core A15, mentre il sistema di risparmio energetico assegnerà i compiti ai due SoC in base al carico di lavoro richiesto.

Il Cortex A7 sarà disponibile in configurazioni da uno a quattro core, in versione SoC (a 40 nanometri) o in abbinamento al Cortex A15 (a 28 nanometri). Uno smartphone con due Cortex A7 potrebbe essere venduto a meno di 100 dollari.

Notizie su: