QR code per la pagina originale

Nokia: trimestre in perdita ma soddisfa gli azionisti

Il terzo trimestre 2011 di Nokia ha fatto registrare perdite per 68 milioni di euro, ma meno di quanto si aspettavano gli analisti. Le azioni volano in Borsa.

,

Nokia ha diffuso i dati finanziari del terzo trimestre 2011 e ha registrato perdite pari a 68 milioni di euro, a fronte di un utile netto di 529 milioni ottenuto nello stesso trimestre di un anno fa. Nonostante il trend negativo, il bilancio è stato meno grave di quanto stimato dagli analisti e le azioni Nokia hanno recuperato in Borsa oltre 8 punti percentuali.

La Borsa si attendeva perdite pari a 230 milioni di dollari, mentre il passivo si è limitato a 68 milioni. Il fatturato totale è calato del 13% a 8,9 miliardi di euro e i dispositivi venduti sono scesi del 3%: gli analisti avevano stimato 93,6 milioni di device Nokia piazzati sul mercato mentre ne sono stati venduti 106,6 milioni.

Symbian continua a vendere poco e ha perso ulteriori quote di mercato rispetto a iOS e Android, ma questo sarà l’ultimo trimestre nel quale Nokia punterà sull’attuale sistema operativo in dotazione, per passare poi alla piattaforma Windows Phone e puntare tutto sul sistema operativo mobile targato Microsoft.

Stephen Elop, amministratore delegato di Nokia, si è dichiarato ottimista per il futuro non solo per l’arrivo degli smartphone Windows Phone, che dovrebbero dare una svolta al mercato dei device del produttore finlandese, ma anche perché i risultati conseguiti nel Q3 2011 indicano che la situazione delle scorte in giacenza è migliorata.

Nonostante il crollo di Symbian, Nokia continuerà a utilizzarlo nei suoi dispositivi e a pubblicare aggiornamento software almeno fino al 2016. Si attende adesso il Nokia World 2011, evento previsto per il 26 ottobre, ove l’azienda andrà a mostrare gli smartphone del suo futuro.

Notizie su: ,