QR code per la pagina originale

iCloud cancella i documenti di iWork

Bug preoccupante per la suite iWork su iCloud: quando si usa un dispositivo iOS, i file vengono cancellati anziché sincronizzati.

,

Un bug decisamente poco simpatico è stato scoperto nelle ultime ore su iCloud, il nuovo servizio sulla nuvola pensato per tutti gli utenti Apple. A quanto pare, numerosi utilizzatori della suite iWork stanno combattendo con una cancellazione immotivata dei loro file, soprattutto durante l’utilizzo delle versioni della suite di produttività per iOS.

Il problema affliggerebbe proprio i dispositivi mobile che, dopo la sincronizzazione con i server di iCloud e il riavvio dei device, troverebbero i loro file scomparsi. Lo descrive molto bene uno dei messaggi apparsi sulle pagine del forum di supporto di Cupertino.

«Si può facilmente riprodurre l’errore in questo modo. Crete un nuovo documento in Numbers da un dispositivo iOS, o caricatelo manualmente sui server di iCloud.com. Attendete la sincronizzazione. Riavviate il dispositivo iOS. Lanciate Numbers. Il documento verrà cancellato. Se mantenete aperto iCloud.com, il file risulterà disponibile, ma cliccandoci apparirà l’errore “File non presente sul server”. Un bug davvero serio, ma non saprei dire se dipenda dai server iCloud o dall’App iOS. O da entrambi.

Secondo altri utenti, il problema sarebbe risolvibile cancellando tutti gli account iCloud, sia dai Mac che dai dispositivi iOS, disabilitando poi le funzioni sulla nuvola e iscrivendosi nuovamente al servizio con un Apple ID differente. Una procedura di certo macchinosa, che comporta il fastidio di dover modificare le proprie credenziali che potrebbero già essere in uso sui device iOS per altri scopi, quali iTunes Store o App Store.

In particolare, pare che a esserne affetti siano quegli utenti che hanno scelto, poco dopo l’installazione di iOS 5, la modalità di backup via iCloud, anziché via iTunes. Lo stesso vale su Mac con la scelta di backup via Time Machine. In questi due ultimi esempi, in caso di cancellazione dei file dai server iCloud, la semplice apertura dei programmi permette il ripristino di quanto perduto. Al momento, Apple non ha ancora ufficialmente riconosciuto la problematica, ma non è da escludersi che una risposta possa arrivare già nelle prossime ore.

Notizie su: