QR code per la pagina originale

Piogge record fermano la produzione di hard disk

Le piogge record che stanno colpendo la Thailandia porteranno ad un grave rallentamento della produzione di hard disk.

,

Il mondo degli hard disk rischia di entrare in un momento di grave difficoltà. Il problema non è però rappresentato dalla concorrenza degli SSD, quanto piuttosto da piogge monsoniche record che hanno fermato del tutto la produzione negli stabilimenti Western Digital e Seagate.

Le immagini provenienti dalla Thailandia parlano da sole: strade bloccate, auto sott’acqua, stabilimenti isolati, comunicazioni interrotte. La priorità in questa fase è garantire i beni di prima necessità alle popolazioni locali, ma fin da subito è possibile prevedere gravi ripercussioni al comparto hard disk per i mesi a venire. Con due conseguenze immediatamente predicibili: diminuirà giocoforza l’offerta ed aumenteranno giocoforza i prezzi. Con ripercussioni di grande impatto su tutto il settore.

Le autorità locali prevedono che i problemi dureranno varie settimane e la produzione dovrebbe essere inevitabilmente interrotta almeno per un mese. Ciò significa che, a partire dal 2012, la carenza di prodotti sarà cronica: Apple, Dell ed altri gruppi interessati avrebbero confermato le previsioni, mentre le stime IHS Supply indicano la caduta delle produzioni da 176 a 125 milioni di unità nel quarto trimestre dell’anno.

L’incidente potrebbe per certi versi aprire la strada alle nuove memorie solide che, in vista di una prossima esplosione non appena i prezzi saranno allineati alle produzioni attuali, potrebbero anticipare i tempi quantomeno sui prodotti top-gamma nei quali il compromesso è più sbilanciato sulla qualità che non sul costo.

Fonte: Wall Street Journal • Via: All Things Digital • Immagine: Alpha six • Notizie su: