QR code per la pagina originale

Anteprima Halo: Combat Evolved Anniversary

Abbiamo provato la versione commemorativa della prima killer app per Xbox.

,

Halo, il primo vero First-Person Shooter – o sparatutto in prima persona – su console compie 10 anni e Microsoft Studios ha deciso di festeggiare questo long seller con una spettacolare versione rimasterizzata della campagna originale. Quella di Halo è una delle saghe più amate nella storia dei videogiochi: non solo è stato il primo FPS controllabile con gamepad su console, ma anche dato un’anticipazione di quello che sarebbe stato il servizio Xbox Live, con Halo 2.

Come capitato per la riedizione di Monkey Island, altro mitico titolo nato su PC e rinato su Xbox Live, Halo: Combat Evolved Anniversary piacerà soprattutto ai nostalgici: ora si può finalmente fare tutto, o quasi, quello che si sognava con il gioco originale sulla prima Xbox, ma con un nuovo motore grafico e sonoro che affianca quello vecchio. Ma non solo… Infatti, c’è molto di più. Numerose sono le novità in Halo: Combat Evolved Anniversary, a partire dalla modalità cooperativa via Xbox Live, basata sulle le mappe più apprezzate nella storia di Halo, nuove sfide e una nuova storia.

Halo: Combat Evolved Anniversary è sempre sviluppato da 34 Industries insieme a Saber Interactive e Certain Affinity, così da ricreare perfettamente le atmosfere care agli appassionati che ne hanno seguito le evoluzioni in questi dieci anni. Nella nostra prova in anteprima di Halo: Combat Evolved Anniversary, in cui abbiamo provato le missioni Pillar of Autumn e Halo, abbiamo notato come l’atmosfera coinvolgente e frenetica sia rimasta intatta, ora impreziosita dalla nuova grafica in alta definizione e all’audio migliorato.

A nostro parere le potenzialità della Xbox 360 sono pienamente sfruttate per Halo: Combat Evolved Anniversary: non solo troviamo effetti di luce e texture all’altezza delle attese, ma soprattutto un ambiente ricreato ex novo basandosi sulle mappe originali, con paesaggi più ricchi per dettagli e oggetti.

Tuttavia, proprio per i nostalgici, in ogni momento Halo: Combat Evolved Anniversary permette di tornare alla grafica classica, semplicemente premendo il pulsante dedicato sul gamepad, senza rallentamenti di sorta. È proprio così che la differenza diventa impressionante, soprattutto negli ambienti aperti, con il terreno impreziosito dalla presenza di una vegetazione rigogliosa.

Ottima impressione hanno destato anche le nuove animazioni del protagonista, compresa la ricarica delle armi, e il dettaglio dei nemici e dei marines.

In definitiva, si può dire che con Halo: Combat Evolved Anniversary si sia raggiunta un’immersione totale nell’ambiente di gioco, pur mantenendo inalterate le missioni originali. Insomma, si tratta quindi di un gioco adatto ai soli fan della saga? Non proprio. Oltre a essere un titolo godibile e attuale, Halo: Combat Evolved Anniversary promette una novità assoluta nel gameplay, integrandosi (non nella versione da noi provata) con Kinect! Troviamo quindi i comandi vocali – ricaricare un’arma, lanciare granate, passare rapidamente dalla grafica classica a quella rimasterizzata, ecc. – insieme a una interessantissima modalità avanzata divisa in due sezioni: Analizza permette di compiere una scansione dell’ambiente di gioco per trovare oggetti utili, munizioni o scovare nemici nascosti; Biblioteca è, invece, un indice che fornisce descrizioni dettagliate sugli oggetti precedentemente analizzati.

A chiudere le novità di Halo: Combat Evolved Anniversary, troviamo un 3D ben implementato che, insieme alla possibilità di giocare alle missioni originali in modalità coop su Xbox Live, è in grado di rendere ancora più interessante questa operazione commemorativa di Microsoft Studios, che sarà sugli scaffali a partire dal 15 novembre al prezzo di 39,99 euro.

Notizie su: