QR code per la pagina originale

Apple brand dell’anno fra i giovani

Una ricerca di Harris Interactive dimostra come Apple sia il brand dell'anno fra i giovani sia nel settore computer che in quello smartphone e tablet.

,

Qual è l’azienda tecnologica più apprezzata dai giovani? Secondo una survey condotta da Harris Interactive per l’EquiTrend Poll, la risposta è Apple. La mela morsicata si è infatti guadagnata il titolo di “Brand of the year” per l’apprezzamento ottenuto sul mercato dei computer, degli smartphone e dei tablet dagli utenti della fascia 8-24 anni. Cupertino dominerebbe le nuove generazioni in fatto di familiarità, qualità e considerazione all’acquisto.

L’inchiesta, condotta su oltre 5.077 intervistati statunitensi, ha dimostrato come i giovani siano innanzitutto alla ricerca della fedeltà di un marchio. Gli “young user“, infatti, sembrano essere molto esigenti rispetto alle loro vite digitali e richiedono quindi che i prodotti siano innanzitutto funzionali e perfettamente integrati alle loro necessità, oltre che qualitativamente elevati, duraturi ed esteticamente appaganti. E, interrogati su quale società possa fornire tutti questi elementi insieme, la risposta è pressoché unanime nell’indicare la Mela morsicata.

Si tratta di un settore, quello dei nuovi consumatori, che le aziende devono tenere in debita considerazione, visto che si prevede che durante il corso del 2012 riuscirà a mobilitare 211 miliardi di dollari solo nel territorio a stelle e strisce. E Cupertino si è dimostrata lungimirante, soprattutto grazie alla linea di device iOS che strizza sempre più l’occhio ai consumatori giovani e dinamici, con funzionalità volte all’entertainment a 360 gradi che trovano in App Store la loro più alta manifestazione. Nemmeno i prezzi generalmente più elevati rispetto alla concorrenza, questione che potrebbe di certo pesare sulle tasche di uno studente, fungono da deterrente.

Regina A. Corso, Vice presidente della ricerca su giovani ed educazione per Harris Interactive, ha così commentato i dati della survey:

«I giovani di oggi dimostrano capacità di spesa e fedeltà ai marchi. I brand che puntano su questi consumatori quando sono ancora plasmabili, accompagnandoli attraverso l’adolescenza, otterranno un cliente estremamente fedele in età adulta.»

Lo stesso sentore è confermato da Jeni Lee Chapman, vicepresidente esecutivo della sezione brand e comunicazione di Harris:

«È una buona notizia per Apple e indica come il loro marchio sia davvero solido. I brand spesso lottano faticosamente per mantenere la loro rilevanza attraverso le generazioni. I dati dimostrano che questo non sarà un problema per Apple.»

Notizie su: ,