QR code per la pagina originale

Windows Phone: non servono processori dual core

Il sistema operativo è ottimizzato per processori single core. I terminali dual core arriveranno nel 2012.

,

Tutti gli smartphone basati su Windows Phone, sia di prima che seconda generazione integrano un processore single core. Mentre Android ed Apple hanno scelto di raddoppiare le unità di elaborazione, Microsoft è convinta che i processori attuali siano sufficienti. La conferma arriva anche da Qualcomm, il chipmaker che produce tutte le CPU per l’azienda di Redmond.

Windows Phone è stato sviluppato specificamente per i processori single core, per cui le prestazioni dei terminali sono paragonabili e, in alcuni casi, superiori a quelle dei prodotti concorrenti. Il processore attualmente più veloce (1,5 GHz) è integrato nell’HTC Titan. Queste sono le considerazioni di Qualcomm:

Ogni dispositivo Windows Phone è stato progettato in base a specifiche tecniche molto rigide che consentono una esperienza d’uso di alta qualità. I processori e i chipset Snapdragon di Qualcomm, presenti in ogni terminale Windows Phone, stanno ridefinendo il concetto di mobilità per i consumatori di tutto il mondo, offrendo una combinazione senza precedenti di performance di calcolo, multimedia, GPS, grafica ad alte prestazioni, connettività wireless ed efficienza energetica.

Il mercato dei dispositivi mobile però viaggia verso le architetture multicore, per cui Microsoft nel 2012 annuncerà smartphone dual core. Anche se Windows Phone è ottimizzato per una CPU single core, bisogna considerare anche l’aspetto del marketing. Il consumatore medio è portato a pensare che un processore dual core sia sempre meglio di un single core.

Notizie su: