QR code per la pagina originale

Apple brevetta la SIM Card virtuale con supporto NFC

I prossimi iPhone saranno privi di tessera SIM? È molto probabile, dato un brevetto di SIM Card Virtuale con tecnologia NFC.

,

Dallo “US Patent & Trademark Office” arriva la notizia che Apple ha depositato il brevetto di una nuova SIM Card virtuale che integra il supporto alla tecnologia NFC (Near Field Communication), confermando così le indiscrezioni che dallo scorso anno volevano la casa di Cupertino impegnata nella messa a punto di una simile soluzione.

I vantaggi di una SIM Card virtuale implementata sui dispositivi come l’iPad e l’iPhone consentirebbe ad Apple di diminuire lo spessore e il peso dei due apparecchi, con un vantaggio di non poco conto soprattutto nel caso dello smartphone, il quale, in alternativa, potrebbe sfruttare lo spazio lasciato libero dal lettore della SIM Card (a quel punto non più necessario) per inserire nuove dotazioni.

L’utente avrebbe accesso alla rete del provider mobile semplicemente selezionandola da un elenco attivabile a schermo, collegandosi quindi mediante la SIM Card virtuale associata al suo profilo e avendo la possibilità di cambiare scheda in qualunque momento, passando da un operatore all’altro in pochi passaggi.

La novità consentirebbe quindi ad Apple di scavalcare i provider che attualmente distribuiscono i suoi iPhone ed è stato questo il motivo che mesi fa aveva suggerito a Cupertino di mettere da parte ogni progetto di questo tipo, vista la reazione contrariata dei principali operatori europei che avevano minacciato di boicottare lo smartphone californiano nel caso in Apple avesse continuato a puntare sulla SIM Card virtuale.

Notizie su: