QR code per la pagina originale

L’addio a Courier: una decisione giusta?

Microsoft avrebbe fatto bene ad abbandonare Courier, considerandolo una piattaforma poco versatile e inferiore agli attuali tablet.

,

L’abbandono di Courier, il tablet a doppio schermo progettato da Microsoft, è stata una decisione presa da Bill Gates in persona. Eppure la notizia ha fatto discutere non poco, perché Courier era un progetto davvero interessante, pur non essendo ancora ufficiale.

Nonostante questo l’azienda è stata costretta a decidere il suo futuro sulla base di un dispositivo che avrebbe dovuto confrontarsi con l’arrivo di Windows 8. Courier contro Windows 8, quindi, e a farne le spese è stato proprio il rivoluzionario tablet.

Secondo quanto si apprende su Arstechnica, la decisione di Gates si è basata sulla mancanza di funzioni di supporto all’email, simili a quelle presenti su PC o smartphone. Courier era più simile ad un block note in grado di generare contenuti, disegnare e scrivere, ma non adatto alle email e non compatibile con Microsoft Office.

Rimane ora il dubbio su quale sia stata la decisione giusta: abbandonare Courier o salvarlo per permettere a Microsoft di confrontarsi a viso aperto con i suoi avversari sul mercato dei tablet. A favore di Courier c’è sicuramente l’innovativo concept, ma a suo sfavore c’è il fatto che un qualsiasi altro tablet con Windows 8 potrebbe in futuro fare le stesse cose. Inoltre, con il suo doppio schermo, Courier avrebbe avuto sicuramente un prezzo superiore ad un comune tablet. In definitiva, Courier era una piattaforma poco versatile: Microsoft ha fatto bene ad abbandonare il suo progetto che, pur innovativo, avrebbe avuto caratteristiche inferiori ai tablet attuali.

Notizie su: