QR code per la pagina originale

Windows Phone: Microsoft elimina la fotocamera

Le due fotocamere non sono più considerate componenti necessari per il funzionamento di Windows Phone.

,

I recenti smartphone Nokia Lumia non integrano una fotocamera frontale per le videochiamate, ma questa potrebbe essere stata una scelta dipendente dalla nuova specifiche minime per l’installazione di Windows Phone. Microsoft ha infatti inserito le fotocamere tra i componenti opzionali, insieme al giroscopio e alla bussola digitale.

Non è chiara con esattezza l’incidenza delle due fotocamere sul costo complessivo dei dispositivi, ma la mossa dell’azienda di Redmond sembra dettata dalla necessità di incrementare velocemente la sua quota di mercato offrendo smartphone più economici di quelli attualmente in commercio.

I nuovi requisiti minimi sono: pulsanti Start, Search e Back, display WVGA 800×480 pixel, schermo multitouch capacitivo, connettività tramite rete mobile e WiFi, 256 MB di RAM e 8 GB di memoria flash, A-GPS e accelerometro. Microsoft vuole garantire la stessa esperienza d’uso su tutti i terminali, ma ritiene opzionale la presenza di una o due fotocamere. Inoltre, si suppone che i produttori avranno meno problemi con la privacy.

La strategia di Microsoft comunque potrebbe sembrare controproducente, dato che senza fotocamera frontale la principale funzione di Skype è inutilizzabile. Vedremo se l’azienda riuscirà nel suo intento e a sottrarre quote di mercato ad Android, ormai disponibile anche su terminali da 100 euro.

Notizie su: