QR code per la pagina originale

Apple al quarto posto della classifica Greenpeace

Apple si classifica quarta nella classifica annuale delle aziende più verdi di Greenpeace.

,

Anche questo anno Greenpeace ha pubblicato la consueta classifica relativa alle aziende nel campo della tecnologia, con una piacevole sorpresa per Apple che dal nono posto in cui era scivolata lo scorso anno balza a ridosso del podio, classificandosi quarta tra le compagnie “più verdi”.

Nonostante le critiche fatte a proposito del datacenter in North Carolina, Greenpeace premia Apple nella classifica annuale soprattutto per aver raggiunto gli standard Energy Star per il risparmio energetico e per aver eliminato la plastica di tipo PVC dai suoi prodotti.

Nonostante il notevole impegno di Cupertino sul fronte ecologico, ancora molto è possibile fare per raggiungere e superare Nokia, Dell e HP in classifica, a partire dall’utilizzo di plastica riciclata, dal fissare degli obiettivi per la rduzione delle emissioni di gas e l’incremento delle fonti rinnovabili per l’alimentazione dei propri stabilimenti, come d’altronde sta già facendo, avendo progettato la realizzazione di un enorme impianto fotovoltaico, per alimentare il datacenter in North Carolina.

Un’altra critica rivolta all’azienda guidata da Tim Cook, riguarda lo scarso impegno nell’incoraggiare i fornitori a ridurre l’uso di tossine e incrementare le fonti rinnovabili, cosa che, tra l’altro, risulta vera anche per molte altre aziende: molte di queste assemblano i loro prodotti in fabbriche cinesi dove le regolamentazioni sull’ambiente sono decisamente meno rispettate che negli USA.

Notizie su: ,