QR code per la pagina originale

Sony: stiamo per reinventare la tv

Sony come Apple. Howard Stringer come Steve Jobs. Come l'ex iCEO, anche egli è intenzionato a lanciare una TV innovativa. E, anzi, è in procinto di farlo.

,

Sony è al lavoro su un nuovo tipo di TV, un qualcosa di diverso e innovativo che possa reinventare la televisione e il modo di intenderla. Lo ha confermato Howard Stringer, CEO dell’azienda giapponese, spiegando che la divisione TV sta già concentrando i propri sforzi per realizzare una nuova piattaforma dopo aver svolto ricerche a riguardo per cinque anni.

Ciò che intende fare Sony è praticamente ciò di cui si parla ormai da tempo nei confronti di Apple. Nello specifico, era Steve Jobs a voler lanciare una TV innovativa, e sembra che Sony abbia lavorato proprio per competere direttamente con l’ex CEO. Come ha affermato Stringer, infatti: «ho passato gli ultimi cinque anni a sviluppare una piattaforma in modo da competere con Steve Jobs. È finita e la stiamo per lanciare». La piattaforma, preludio ad una nuova strategia nell’approccio al mercato delle televisioni, potrebbe secondo alcuni vedere la luce nel 2012.

Stringer non ha rilasciato dettagli sulle innovazioni che apporterà il nuovo concept (a detta sua, rivoluzionario), ma se ha tratto ispirazione dal modo di pensare di Steve Jobs è possibile ipotizzare che sarà un prodotto sottilissimo, poco ingombrante, in grado di unificare gran parte dei propri servizi quali ad esempio PlayStation Network, Music e Video Unlimited, forse controllabile tramite interazione vocale. Si parla anche di una “strategia multi-schermo” che unifichi le esperienze degli smartphone Sony, tablet, computer portatili e via dicendo, tanto da offrire un ecosistema unico e completo (ciò a cui aspirava probabilmente Google con la propria Google Tv).

Sony ha fortemente bisogno di un prodotto innovativo che sappia rilanciare la propria divisione TV. Di recente, infatti, l’azienda ha pubblicato i risultati finanziari del terzo trimestre del 2011 che hanno evidenziato nuove perdite per tale settore. Precisamente, è da dieci anni che Sony continua a perdere denaro nel comparto TV, ma l’azienda non è comunque assolutamente disposta a rinunciarvi. Re-immaginare la TV, ed offrire ai consumatori un prodotto differente e unico, potrà essere la chiave di svolta per tornare nuovamente ad un bilancio positivo.

Fonte: Wall Street Journal • Immagine: Engadget • Notizie su: