QR code per la pagina originale

Kobo, il terzo incomodo fra i tablet

Kobo sfida Amazon e Barnes and Noble presentando una versione a 99 dollari del suo e-reader.

,

Kobo entra nella battaglia tra e-reader economici venduti al di sotto dei 100 dollari. È  in arrivo infatti una versione speciale del suo dispositivo Touch Edition venduta al prezzo di 99 dollari (3o in meno della versione precedente) ma con un importante compromesso.

L’e-Reader, dotato di display touch da 6 pollici, sarà caratterizzato dalla presenza di messaggi pubblicitari e offerte speciali nella lock-screen e nella parte inferiore della schermata iniziale. Il dispositivo, che permette di accedere a 2,2 milioni di libri, giornali e riviste, tra i quali oltre 1 milione di libri gratis, ha “costretto” Kobo a scendere a patti con la pubblicità, pur di presentarsi in tempo per le festività natalizie con un prezzo molto competitivo, emulando le mosse della concorrenza.

Ma quali potrebbero essere le sue vere armi per prevalere sui big del settore, come Amazon? La sua piattaforma aperta, prima di tutto. Il tablet Kobo è infatti compatibile con una serie di formati e-book, come ePub, PDF, Adobe DRM, JPEG, GIF, PNG, TIFF, TXT, HTML, RTF, CBZ e CBR. Inoltre, l’applicazione Kobo permette di accedere ai propri e-book su più dispositivi: dal PC al MAC, fino a iPhone, iPad, Android, BlackBerry ed altri smartphone e tablet.

Inoltre, la possibilità di poter condividere i contenuti con i propri amici può rivelarsi una caratteristica importante per i consumatori in cerca di un dispositivo con importanti funzioni sociali. Kobo si prepara insomma alla battaglia natalizia, prendendo il ruolo del più classico terzo incomodo della situazione. Riuscirà a spuntarla?

Fonte: PCWorld.com • Notizie su: