QR code per la pagina originale

Microsoft resterà unita, parola di Ballmer

Steve Ballmer smentisce le voci di una suddivisione dell'azienda in vari settori: Microsoft resterà unita anche in futuro.

,

Microsoft continuerà ad essere un corpo unico formato dai diversi settori nei quali la società investe le proprie risorse, senza particolari divisioni che possano minare l’integrità del gruppo: è questo il messaggio lanciato da Steve Ballmer, numero uno di Redmond, nel corso dell’annuale conferenza con gli azionisti tenuta nella giornata di ieri. Il CEO di Microsoft pone dunque fine alle voci riguardanti una possibile suddivisione dell’azienda in vari rami, affermando di fatto la volontà di continuare ad essere un unico solido gruppo.

Un’eventuale segmentazione della società, spiega Ballmer, sarebbe del tutto improduttiva e potrebbe rappresentare una minaccia per i singoli settori: il reparto che si occupa dello sviluppo della console di gioco Xbox, ad esempio, trae importanti vantaggi dal lavoro svolto da altri reparti, come ad esempio quello relativo a Bing, così come dal ramo ricerca del colosso statunitense, dal quale provengono le tecnologie utilizzate per migliorare di volta in volta l’esperienza di gioco tramite il dispositivo Kinect.

Microsoft, continua l’attuale timoniere dell’azienda, ha sempre cercato di focalizzare la propria attenzione su settori che possano essere tra di loro contigui ed in alcuni casi sovrapporsi, il che rende piuttosto difficile delineare dei confini netti tra i vari reparti. Il gruppo di Redmond proseguirà dunque lungo la propria strada, senza alcuna separazione: l’obiettivo è quello di usufruire al meglio delle risorse messe a disposizione dalle singole attività di ricerca, integrando al meglio prodotti e servizi che possano così continuare a mettere in luce il brand Microsoft nel settore tecnologico.

Rispondendo alle domande degli azionisti, poi, Ballmer ha confermato la volontà della società di permettere lo sbarco di Windows 8, prossima edizione del sistema operativo di punta del colosso di Redmond, nel mondo della telefonia mobile: presto, dunque, Windows Phone 7.5 e Windows 8 potrebbero confluire in unico progetto di ampio respiro, in grado di toccare il settore desktop, laptop, e mobile, con tablet e smartphone al centro delle attenzioni degli ingegneri.

Fonte: CNET • Immagine: Noows • Notizie su: