QR code per la pagina originale

Le peggiori password del 2011

Ecco da SplashData le peggiori password utilizzate nel corso del 2011.

,

Nonostante tutti conoscano bene l’importanza di avere password complesse per i singoli siti Web e servizi a cui ci si iscrive, fin troppi utilizzano codici di accesso davvero elementari, che non andrebbero mai usati poiché facilmente intercettabili e a rischio di attacco da parte di malintenzionati. È stata stilata una lista sulle parole d’accesso più utilizzate al mondo e quelle peggiori del 2011.

Emerge da un’analisi condotta da SplashData come vi siano una serie di password semplicissime utilizzate da troppe persone: parole d’uso comune, sequenze di lettere o numeri, decisamente deboli tanto da rendere quantomeno fragile l’account di chi le utilizza. Sono nello specifico queste:

  • password;
  • 123456;
  • 12345678;
  • qwerty;
  • abc123;
  • monkey;
  • 1234567;
  • letmein;
  • trustno1;
  • dragon;
  • baseball;
  • 111111;
  • iloveyou;
  • master;
  • sunshine;
  • ashley;
  • bailey;
  • passw0rd;
  • shadow;
  • 123123;
  • 654321;
  • superman;
  • qazwsx;
  • michael;
  • football.

Se siete tra coloro che utilizza una di queste password o comunque parole troppo semplici e individuabili, è necessario andare a modificarle quanto prima possibile. Evitate anche le date di nascita come password e scegliete dunque parole d’accesso complicate, non utilizzate la medesima password su più siti e componete le parole d’accesso con procedure casuali. Farlo è il metodo giusto per proteggersi dai cracker.

Notizie su: