QR code per la pagina originale

Nokia Lumia, si abbassano le previsioni di vendita

Abbassate le previsioni di vendita del Nokia Lumia 800 da 2 milioni a 500 mila unità, e le azioni Nokia calano immediatamente del 6%.

,

Il Nokia Lumia 800 sembra aver riscontrato un forte interesse nei consumatori, e Microsoft e Nokia puntano sullo stesso per dare uno scossone alle vendite dei Windows Phone e per rilanciarsi sul mercato dopo il crollo di Symbian, ma nelle scorse ore sono state tagliate le previsioni di vendita del Lumia per l’attuale trimestre da due milioni di unità a sole 500 mila. E alle previsioni di James Faucette, analista della Pacific Crest Securities, la Borsa ha risposto con un calo del 6% delle azioni Nokia.

Le aspettative per il Nokia Lumia 800 sono un po’ troppo elevate, sottolinea l’analista, ma in realtà il device non avrebbe alcun elemento di spicco rispetto agli altri terminali con cuore Windows Phone. Pertanto si considera poco chiaro il vantaggio che Nokia avrebbe rispetto agli altri prodotti dei competitor. In assenza di un gap evidente, non sarebbe pertanto chiaro come Nokia possa avvantaggiarsi rispetto ad HTC o Samsung, con i quali andrebbe pertanto semplicemente a dividersi la torta (ad oggi risicata) del mercato Windows Phone. Gli analisti ancora non vedono il punto di rottura, la svolta attesa, e questo sembra pregiudicare le previsioni.

La critica è piuttosto forte: «senza una rivoluzionaria innovazione, crediamo che sia improbabile che i nuovi telefoni Nokia raggiungano le vette nel segmento della fascia alta». L’analista ha inoltre spiegato che i Nokia Lumia non hanno un prezzo competitivo – il Lumia 800 viene venduto a 499 euro – e le prestazioni dei telefoni dotati di Windows Phone 7 sarebbero deludenti: una bocciatura su più punti, insomma, ala base del taglio delle stime.

Microsoft e Nokia si sono rifiutate di commentare le previsioni fatte per il Lumia, ed è probabilmente troppo presto per capire se la loro partnership sarà un successo o meno.Sicuramente è un progetto solo all’inizio. Probabilmente, come dichiarato da Ross Rubin, analista per conto di NPD, gli smartphone Nokia Lumia avranno una maggiore difficoltà a penetrare nel mercato degli Stati Uniti, poiché in quel territorio l’acquisto di uno smartphone si concentra attualmente su iPhone e Android. Nonostante l’interesse da parte di consumatori sia in aumento, tale interesse deve necessariamente tradursi in vendite effettive. Per smentire gli analisti, infatti, serve una svolta ed il Lumia 800 in questo senso potrebbe essere soltanto l’incipit alla rivoluzione auspicata.

Fonte: New York Times • Via: Bloomberg • Notizie su: