QR code per la pagina originale

Disney e Pixar approdano su YouTube

I film Disney, Disney Pixar e DreamWorks Studios sono ora disponibili su YouTube per l'utenza statunitense e canadese. I film sono disponibili a noleggio.

,

Disney, Disney Pixar e DreamWorks Studios sbarcano su YouTube. Google porta quindi nel proprio arsenale d’offerta un nuovo grande valore aggiunto rappresentato da titoli di sicuro prestigio con i quali attirare l’utenza più giovane e le famiglie.

I nuovi prodotti saranno disponibili a noleggio, con la possibilità quindi di fruirne una volta in streaming senza tuttavia la possibilità di conservare il file per utilizzi ulteriori. Da  Alice in Wonderland a Winnie the Pooh, passando per Cars e Cars 2, fino ad arrivare all’intera serie dei Pirati dei Caraibi: l’offerta è immediatamente ampia e se ne annuncia una ulteriore estensione nelle settimane a venire tramite l’aggiunta al paniere dei grandi classici della famiglia Disney. L’entrata in campo delle nuove case di produzione si affianca ai precedenti esperimenti già siglati con Universal, Sony Pictures e Warner Bros: Google ha ora a disposizione un’offerta del tutto ampia e le major hanno la possibilità di mettere alla prova la piattaforma YouTube senza il rischio di veder scaricate le responsabilità di un eventuale insuccesso sulla carenza di contenuti.

La disponibilità di un alto numero di contenuti di qualità è condizione necessaria, ma non sufficiente, alla possibilità di incontrare i favori dell’utente in questa fase di indecisione post-Blockbuster. L’avanzata di Netflix non ha saputo far terra bruciata, Apple non è stata rapida nel cinema così come lo è invece stata nella musica, e così l’idea della Google Tv ha preso piede come possibile ecosistema alternativo. Il fallimento registrato fino ad oggi dal punto di vista hardware non ha però fatto tramontare l’ipotesi del servizio, che tramite YouTube avrà invece la possibilità di arrivare su decoder, smart tv ed altri device abilitati. L’obiettivo è infatti quello di arrivare sullo schermo tv: solo in questo modo Google potrà fare il grande salto.

I vari titoli annunciati sono visibili soltanto in USA e Canada, partendo pertanto dalla medesima base già conquistata da Netflix nei mesi passati. La proposta YouTube è però del tutto diversa: non un abbonamento, ma una soluzione pay-per-view che a costi variabili tra 1.99 e 4.99 dollari consente di visualizzare i titoli desiderati invece di sposare un intero palinsesto. Ai film si aggiungono inoltre decine di canali già annunciati, andando così a definire una grande varietà di offerta ed una qualità complessiva che va crescendo giorno dopo giorno.

 

 

Fonte: YouTube • Via: GigaOM • Notizie su: ,