QR code per la pagina originale

Nokia: controlleremo gli smartphone col pensiero

Nokia pensa al futuro: controllo telepatico, nanotecnologie, HumanForm e scocca touchscreen.

,

I futuri cellulari Nokia potrebbero permettere di essere controllati telepaticamente e saranno totalmente touchscreen (e per totalmente, si intende anche la scocca) con materiali nanotecnologici. Antipasto di quello che potrebbe essere il futuro degli smartphone analizzato dal Nokia Research Center, che compie quest’anno il venticinquesimo anniversario.

La sfida più grandiosa e che probabilmente si concretizzerà solo fra molto tempo è rappresentata dalla possibilità di poter impartire un ordine al proprio cellulare con la mente. La visione è del Dr. Leo Kärkkäinen, del Nokia Research Center, il quale è fortemente convinto che la telepatia possa far parte del futuro dei dispositivi mobile.

Dopotutto, sostiene, ci sono già in macchine in grado di percepire cosa pensa l’utente per certi aspetti. In futuro, questo concetto potrà essere certamente ampliato, e sfruttare le nanotecnologie per far sì che lo smartphone apprenda solo i pensieri dell’utente per lui realmente interessanti. Ha fatto l’esempio del riconoscimento vocale, spiegando che si è iniziato a lavorare su di esso oltre 50 anni fa, e tutt’ora non è ancora perfetto. Un modo come un altro per dire: telepatia negli smartphone sì, ma solo tra molto tempo.

Più immediate sembrano invece le due nuove soluzioni proposte sempre dai laboratori Nokia: l’HumanForm e il Gem. Il primo progetto somiglia più a un pesce (o qualcuno simpaticamente sostiene somigli a una supposta) che a uno smartphone, con una costruzione in materiali nanotecnologici flessibile e trasparente completamente touch-screen. La maggior parte delle operazioni avvengono interagendo direttamente sul terminale, come mostrato nel filmato seguente.

Notizie su: ,