QR code per la pagina originale

Intel posticipa Cedar Trail e Samsung abbandona i netbook

La mancata certificazione dei driver video ha provocato un ennesimo ritardo. Intanto Samsung scende dalla nave che affonda.

Samsung NF310

,

Cedar Trail poteva essere la piattaforma che avrebbe portato qualche novità sul mercato dei netbook, ormai in crisi profonda. I produttori speravano di lanciare nuovi modelli entro Natale, ma i problemi con il sottosistema grafico hanno costretto il chipmaker di Santa Clara ad un ennesimo posticipo al 2012.

I processori Intel N2600 e N2800, rispettivamente, con frequenze di 1,66 GHz e 1,83 GHz, integrano una nuova GPU che, teoricamente, è compatibile con le DirectX 10. Intel non è riuscita ad ottenere la certificazione WHQL da Microsoft per i driver Windows, per cui la compatibilità è limitata alle DirectX 9 e alla versione a 32 bit di Windows 7.

Senza l’approvazione di Microsoft, i partner di Intel non possono presentare i propri netbook già pronti per la distribuzione nei negozi. Solo ASUS ha realizzato ben cinque modelli che, a questo punto, rischiano di rimanere invenduti quando arriveranno sul mercato. La presunta data di lancio dovrebbe essere metà gennaio.

Dato che la quota di mercato è in caduta libera, Samsung ha deciso di abbandonare i netbook al loro destino:

In seguito all’introduzione della nostra nuova strategia per il 2012, cesserà la produzione dei netbook da 10,1 pollici nel primo trimestre 2012, a favore di ultraportatili (11,6 e 12 pollici) e ultrabook.

L’azienda coreana non ha un market share molto elevato, ma la decisione potrebbe avere un effetto a cascata. Siamo curiosi di sapere cosa decideranno ASUS e Acer.

Notizie su: