QR code per la pagina originale

Nokia Drive rimarrà una esclusiva Nokia

Nokia conferma che l'applicazione Nokia Drive sia una esclusiva Nokia Lumia. E che nessun altro produttore concorrente potrà sfruttare medesimo servizio.

,

Mark Squires, direttore per la comunicazione Nokia, non ha dubbi: Nokia Drive è e rimane una ferma esclusiva dei prodotti Nokia (tra i quali i nuovi Nokia Windows Phone), senza possibilità alcuna che il servizio possa far capolino su altri device concorrenti.

Squires lo afferma con forza in un tweet: «gente, Nokia Drive non sarà reso disponibile per altri produttori Windows Phone. Sarà sulla serie Lumia ed al momento non è previsto alcun cambiamento». Una esclusiva preziosa, insomma, con cui rendere i Nokia Windows Phone particolarmente appetibili rispetto alla concorrenza. Un raffronto diretto può essere effettuato ad esempio sul mercato italiano, ove il Lumia 800 è disponibile per 499 euro mentre il Samsung Omnia W è disponibile per 359 euro: la differenza tra i due device, oltre al design e ad alcune caratteristiche hardware, è in Nokia Drive, che rende il dispositivo Nokia un navigatore satellitare oltre ad un canonico smartphone.

Nokia è arrivato a Nokia Drive a seguito di una sostanziale evoluzione del prevedente Ovi Maps. Il progetto ha iniziato però ad essere costruito il giorno in cui Nokia ha rilevato la proprietà di Navteq, evidenziando in ciò tutta l’ambizione del gruppo di fare dei propri smartphone qualcosa di peculiare. Oggi Nokia Drive fa parte del mix di mercato della serie Lumia, rendendo appetibile il device ed esprimendo al meglio le qualità delle mappe Nokia sugli ampi schermi touch di cui gli smartphone di nuova generazione dispongono.

Secondo alcune indiscrezioni, Nokia potrebbe inoltre presto distribuire un piccolo aggiornamento con il quale si andrebbe ad inibire il necessario collegamento online all’atto dell’apertura di Nokia Drive: in assenza di segnale da parte del proprio operatore, infatti, ogni collegamento implicherebbe un costo o l’impossibilità di accedere alle mappe: affidare la geolocalizzazione al GPS non avrebbe invece costo alcuno, pur implicando eventualmente tempi di attesa leggermente superiori.

Il servizio sul Lumia 800 si è rivelato del tutto soddisfacente: molte le migliorie rispetto alla versione antecedente, con un più semplice aggiornamento delle mappe anche in assenza di collegamento con il PC.

Fonte: @DrPinball • Via: Digital.it • Notizie su: