QR code per la pagina originale

LinkedIn alla milanese

LinkedIn ha aperto una sede a Milano per seguire da vicino il mercato italiano in questo periodo particolarmente delicato per il mondo del lavoro.

,

In un momento nel quale il mondo del lavoro si trova di fronte ad una serie di sfide di enorme portata, soprattutto in Italia, LinkedIn sceglie di investire proprio in Italia per proporre il proprio social network professionale in qualità di soluzione percorribile. Il taglio dei nastri è avvenuto in giornata: LinkedIn ha aperto la propria sede milanese aggiungendo l’Italia alla serie di sedi già attive sul territorio europeo a Parigi, Stoccolma, Londra, Dublino, Amsterdam e Monaco.

«Con la crisi economica la competizione nel lavoro è diventata più intensa e mai come ora è importante per i professionisti, anche in Italia, avere un punto di riferimento come LinkedIn»: così Ariel Eckstein, amministratore delegato LinkedIn per l’area EMEA, ha spiegato le motivazioni alla base della scelta di aprire anche nel nostro paese (ove il network gode ad oggi di una community pari a circa 2 milioni di affiliati) una filiale dell’azienda della Silicon Valley. E continua: «Gli italiani usano LinkedIn come gli iscritti di tutto il mondo. Per costruire il proprio profilo professionale, per trovare ed essere trovati da altri professionisti e per acquisire conoscenze e informazioni».

Milano, Roma e Bologna risultano essere i poli di maggior attività sul network, con un terzo dei professionisti italiani convinti comunque che i social media siano determinanti ai fini della carriera personale. La ricerca effettuata da LinkedIn in Italia dimostra inoltre come il 52% degli utenti si dica disposto al trasferimento pur di veder crescere il proprio profilo professionale, con il 62% di questi ultimi preferibilmente dislocato in Europa ed il 24% pronto a fare le valigie per gli Stati Uniti.

«Le visite al sito dal mobile hanno raggiunto l’11%. In futuro cercheremo di essere sempre più vicini ai bisogni de membri aggiornando le nostre applicazioni per iPhone, BlackBerry e dispositivi Android ma anche di offrire alle aziende sempre più strumenti informativi e d’integrazione»: mobile o non mobile, LinkedIn intende incontrare il mondo del business e rendere più fluido e semplice l’allocazione delle risorse disponibili sul mercato del lavoro. Dall’incontro tra professionisti alla ricerca di nuove figure da integrare nelle proprie aziende, fino alla creazione di una identità personale, LinkedIn è una soluzione che si rivela efficace e che con la recente quotazione in Borsa ha finanziato ulteriormente le proprie ambizioni di crescita. L’Italia è uno dei primi passi importanti compiuti dopo l’IPO e tanto per LinkedIn quanto per il nostro paese può essere questa una grande occasione.

Fonte: ANSA • Notizie su: