QR code per la pagina originale

iTV entro un anno, costerà il doppio delle HDTV

iTV, la TV di Apple, potrebbe sbarcare nei negozi fra un anno. Il suo prezzo è stimato come doppio rispetto alle attuali HDTV.

,

La TV di Apple, la già soprannominata iTV, giungerà sul mercato entro un anno e il suo prezzo sarà esattamente il doppio degli attuali televisori HDTV di fascia alta. L’indiscrezione, per non dire una vera e propria previsione ai limiti della veggenza, arriva dal solitamente affidabile Gene Munster, uno degli analisti del mondo della Mela più famosi in circolazione.

Pare che alcune indiscrezioni, al momento tutt’altro che confermate, indichino il lancio di iTV a poca distanza dall’inizio del periodo natalizio del 2012, quindi esattamente un anno da oggi. Munster descrive il dispositivo come rivoluzionario per l’intera industria dell’intrattenimento televisivo e invita i clienti, già da ora, di abbandonare l’idea di acquistare un prodotto della concorrenza.

Le peculiarità di iTV descritte, tuttavia, sono grossomodo già le stesse emerse nelle scorse settimane: si parla di un prodotto dal design integrato con la linea Mac, molto sottile e disponibile in diverse dimensioni. Le funzioni dovrebbero essere in parte simili a quelle dell’attuale Apple TV, il dispositivo multimediale da collegare esternamente al televisore di casa, mentre gli ingressi video per eventuali decoder, console di gaming, videocamera o quant’altro dovrebbero avvenire tramite l’uso di un singolo cavo coassiale, appositamente progettato per essere compatibile con la grande varietà di connessioni in commercio, HDMI compreso. Non è dato sapere, però, se per entrate già ora standard bisognerà utilizzare un adattatore.

Dotata di una speciale versione di iOS, la iTV potrà essere controllata tramite iPad, iPhone, iPod Touch o, cosa questa più interessante, attraverso l’innovativo sistema Siri. Cupertino, perciò, dirà addio al telecomando a infrarossi, considerato ormai uno strumento obsoleto. Non è da escludersi, inoltre, una marcata natura videoludica: pare che iTunes e App Store si adatteranno per fornire contenuti speciali alla nuova piattaforma.

Notizie su: