QR code per la pagina originale

Dell abbandona il progetto Streak 7

Dell abbandona la distribuzione dei tablet Streak 7: è ipotizzabile ora un passaggio più radicale all'offerta Microsoft, in attesa di Windows 8.

,

Il Dell Streak 7 è già oggetto da museo. Il tablet è stato annunciato nel mese di febbraio ed a distanza di pochi mesi vede già abbandonata l’idea sulla scia di vendite deludenti in un mercato nel quale l’iPad ha fatto piazza pulita lasciando alla concorrenza poche briciole.

Il Dell Streak 5 prima, il Dell Streak 7 poi: entrambi i prodotti sono stati abbandonati e, senza particolari comunicazioni in merito, sono stati semplicemente rimossi dall’elenco online sul sito ufficiale Dell. Nello spiegare le proprie ragioni, Dell avrebbe indicato l’assenza delle performance auspicate sul mercato e di voler pertanto interrompere la produzione per guardare oltre. Il che, per molti versi, potrebbe voler significare un radicale cambio di orizzonte.

La linea “Streak” era basata su Android, ma quel che il sistema operativo di Mountain View è riuscito a fare nel mondo smartphone non è stato replicato invece in area tablet. Ora, in vista dell’arrivo di Windows 8, e sulla base del confermato impegno sulla linea Windows Phone, è ipotizzabile da parte di Dell un abbandono di Android in favore della soluzione di Redmond. In tal caso non sarebbe però qualcosa di immediato se è vero che non si avrà a disposizione un tablet con Windows 8 prima della metà dell’anno venturo.

Dell ad oggi non è ritagliato un mercato nel settore ed ha sicuramente urgenza di affermarsi in una direzione ove il mercato ha dimostrato di volersi sviluppare con decisione. Il traino Windows potrebbe essere fondamentale, ma potrebbe essere al tempo stesso tardivo. In assenza di alternative, è però questa una scelta obbligata che, probabilmente, è già stata abbracciata dall’azienda: in caso contrario lo Streak 7 avrebbe probabilmente avuto un successore, se non altro per proseguire l’impegno con Android ed evitare una interruzione delle produzioni che farà crollare la penetrazione di Dell nel segmento.

Fonte: Dell • Via: The Verge • Notizie su: