QR code per la pagina originale

Nielsen boccia l’Amazon Kindle Fire

Il Kindle Fire non è riuscito ad ottenere i consensi di Nielsen, secondo cui l'esperienza d'uso risulta essere di scarsa qualità in diversi contesti.

,

Il Kindle Fire di Amazon sta riscuotendo un incredibile successo tra gli utenti, con ordini che potrebbero superare quota 5 milioni di unità entro la fine dell’anno. Il parere della società Nielsen sembra tuttavia essere piuttosto severo nei confronti del tablet: il gruppo lo ritiene infatti inadeguato per la navigazione nel web e per la lettura di libri oppure riviste, a causa di una serie di difetti dovuti in parte agli ingegneri dell’azienda fondata da Jeff Bezos, in parte invece a quanto svolto da coloro che distribuiscono contenuti per piattaforme mobile.

Uno studio condotto in collaborazione con alcune persone aventi un’esperienza pari ad almeno 18 mesi con un dispositivo touchscreen ha infatti messo in luce numerosi problemi. Durante la navigazione, ad esempio, alcuni utenti hanno mostrato difficoltà nel toccare specifici elementi presenti nella pagina, quali ad esempio i form per l’inserimento delle credenziali di accesso a Facebook. In generale, poi, le versioni full-screen per tablet da 10 pollici arrecano non poche problematiche agli utenti, mentre le relative edizioni ottimizzate per smartphone da 3,5 pollici riescono ad offrire un ottimo livello di usabilità.

Anche la consultazione di libri e riviste non ha fornito risultati entusiasmanti: l’assenza di un apposito tasto fisico per sfogliare le pagine digitali risulta infatti secondo Nielsen un handicap di non poco conto, mentre la scarsa reattività del touchscreen durante lo scrolling oppure lo zoom crea del lag che rende di difficile utilizzo tali operazioni. I magazine disponibili, inoltre, risultano afflitti da una serie di gravi mancanze: non esiste ad esempio una homepage cui tornare una volta terminato un articolo, non è possibile toccare un titolo nell’indice per passare direttamente alla relativa pagina, lo strumento di ricerca risulta essere poco efficiente e sia la modalità “Page View” che quella “Text View” sono state ritenute da Nielsen piuttosto scadenti.

In definitiva, Nielsen sostiene che il Kindle Fire ha soltanto due strade dinanzi a sé: una porta verso un successo strabiliante, l’altra invece conduce al fallimento del progetto. A determinare quale delle due il tablet di Amazon potrà seguire saranno sia le aziende che distribuiscono contenuti digitali, sia il gruppo fondato da Jeff Bezos, il quale dovrà fare di tutto affinché i propri utenti possano ricevere la migliore esperienza d’uso possibile. ll settore dei tablet da 7 pollici, infatti, risulta essere un terreno eccessivamente instabile, sul quale è attualmente difficile costruire un qualcosa di duraturo: gli addetti ai lavori dovranno quindi impegnarsi affinché la linea di tavolette Kindle possa avere delle solide fondamenta sulle quali costruire il proprio futuro.

Fonte: Nielsen • Notizie su: