STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Flipboard è anche su iPhone

Flipboard è ora disponibile anche su iPhone nella versione 1.7. Comprende Cover Stories, una selezione dei migliori articoli tratti da Facebook e Twitter.

,

Flipboard, una delle applicazioni più scaricate e popolari su Apple iPad, sbarca anche su iPhone ed è disponibile da oggi per il download gratuito. Una grossa opportunità per gli sviluppatori dell’originale app che potranno così vedere un incremento dell’utenza data la diffusione del melafonino sul mercato globale. Attualmente, Flipboard ha 4,2 milioni di utenti, i quali secondo le rilevazioni del gruppo aprono l’applicazione almeno una volta al giorno.

Dal momento del lancio, avvenuto nell’estate del 2010, Flipboard ha saputo arricchirsi di diverse nuove funzionalità, tutte feature che saranno sfruttabili anche nella versione per iPhone. Quest’ultima, comprende anche “Cover Stories“, ovvero un nuovo sistema che raccoglie ogni giorno una nuova selezione di articoli condivisi via social network quali Facebook e Twitter; il team descrive tale sistema come «una sezione che impara dall’interazione del lettore con i contenuti, creata per quelle persone che vogliono velocemente controllare la presenza di interessanti novità o aggiornamenti».

La “rivista sociale” è riuscita a riscuotere un gran successo su iPad per l’originalità dell’idea e per il modo in cui vengono presentati titoli, immagini e storie. Mentre su tablet però gli utenti possono sfogliare la rivista con un tocco del dito, come se fosse un vero e proprio giornale, su iPhone viene utilizzato un flip verticale che consente agli utenti di scorrere tra le pagine mentre tengono il melafonino in mano.

Il team di Flipboard desiderava proporre ai propri utenti un’applicazione che potesse usare in mobilità, come quando si è in attesa all’aeroporto, al supermercato e via dicendo, luoghi in cui chiaramente utilizzare uno smartphone è maggiormente comodo rispetto a un tablet. Con tale mossa, Flipboard andrà ora a competere direttamente con le app Yahoo! Livestand, Zite e Editions. Pare inoltre che anche Google voglia lanciarsi in un progetto simile e proporre una propria rivista social per dispositivi mobile.

Commenta e partecipa alle discussioni