QR code per la pagina originale

Michele Zagaria, il covo del boss su Street View

Street View è passato accanto al covo di Michele Zagaria, boss dei Casalesi arrestato stamattina.

,

Grazie a Street View è oggi possibile passeggiare virtualmente per le strade di quasi tutto il mondo. Ma il database di fotografie a 360 gradi del servizio targato Google può essere impiegato negli ambiti più disparati. Un esempio? La cattura del boss Michele Zagaria, capo dei Casalesi, avvenuta oggi e riportata dalla stampa nazionale.

In base all’immagine visibile in apertura, è possibile notare come Street View sia passata accanto al covo di Zagaria. Una nota curiosa che fa comprendere come il servizio targato Google possa essere utilizzato nei modi più differenti, sia per guardare semplicemente le strade di una particolare città sconosciuta ma che si vorrebbe visitare, oppure per notare una cosa decisamente più seria come l’ex abitazione del boss malavitoso ricercato per 16 anni.

Google Street View è un classico esempio di come alcuni particolari strumenti sul Web abbiano cambiato le nostri abitudini e come si rivelino utili in certi contesti, anche ad esempio in ambito giornalistico, dove è possibile notare con i propri occhi, in questo specifico caso, dove abbia vissuto Michele Zagaria.

Ma non solo: la possibilità di viaggiare il tutto il mondo utilizzando il servizio di Google ha tenuti incollati allo schermo milioni di persone, utenti, fotografi alla ricerca di particolari panorami da ritrarre. Un modo in più per apprezzare l’evoluzione della tecnologia e per vedere quali cambiamenti può apportare alla nostra vita quotidiana.

Notizie su: ,