QR code per la pagina originale

Windows 8: Microsoft può cancellare le app da remoto

Le applicazioni potranno essere eliminate dai dispositivi per motivi legali o in caso di rischio per la sicurezza.

,

Pochi giorni fa Microsoft ha mostrato un’anteprima del Windows Store che verrà integrato in Windows 8. Le applicazioni con interfaccia Metro potranno essere acquistate solo su questo negozio virtuale e, in base ai termini d’uso del servizio, potranno anche essere cancellate da remoto se l’azienda riscontrerà rischi per la sicurezza.

Le funzionalità, nota con il nome “kill switch“, è nota da tempo agli utenti Apple e Android, in quanto presente sul Marketplace di Google e sull’App Store. Microsoft dunque si unisce al gruppo, annunciando lo stesso meccanismo implementato dalle sue principali concorrenti. La disattivazione e la rimozione delle app sarà possibile già con la versione beta di Windows 8 attesa per febbraio 2012:

Possiamo modificare o disattivare le applicazioni o alcuni contenuti offerti dal Windows Store in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo. A volte, lo facciamo per rispondere a requisiti legali o contrattuali. Nei casi in cui la sicurezza è a rischio o in cui siamo tenuti a farlo per motivi legali, non sarai in grado di eseguire applicazioni o accedere ai contenuti precedentemente acquistati. Nei casi in cui rimuoviamo un’app pagata dal dispositivo Windows 8 Beta, potremmo rimborsare il valore pagato per la licenza.

Microsoft sottolinea anche che tutti i dati creati con l’applicazione verranno cancellati e non sarà possibile recuperare i dati memorizzati. Google ha utilizzato il “kill switch” diverse volte per rimuovere applicazioni infette sui dispositivi Android. Apple invece non ha ancora usato questa funzionalità, limitandosi a rimuovere le applicazioni indesiderate solo dall’App Store.

Notizie su: