QR code per la pagina originale

FreedomPop, Internet gratis per tutti

Niklas Zennstrom vuole rivoluzionare il mondo della connettività statunitense lanciando FreedomPop al fine di offrire servizi in maniera gratuita.

,

La lotta al digital divide negli Stati Uniti d’America potrebbe presto veder scendere in campo un nuovo nome, le cui ambizioni potrebbero rivoluzionare il modo di accedere al web: trattasi di FreedomPop, progetto nato negli ultimi mesi in collaborazione con l’operatore di telefonia mobile statunitense LightSquared. Fine ultimo dell’iniziativa è quello di fornire servizi legati alla Rete in maniera del tutto gratuita.

Secondo quanto pubblicato in una nota ufficiale che sancisce definitivamente l’inizio della partnership tra le due società, infatti, FreedomPop ha come principale scopo quello di offrire una connessione ad Internet e servizi di telefonia gratuitamente a tutti i propri utenti, sfruttando la nuova rete 4G LTE targata LightSquared che esordirà Oltreoceano nel corso del 2012. Proprio in tale periodo potrebbero giungere i primi frutti di un progetto che, almeno sulla carta, rappresenta una valida soluzione soprattutto per coloro che non hanno a disposizione una connessione al web paragonabile a quella dei principali centri cittadini.

La portata dell’iniziativa è dunque piuttosto ampia e restano forti dubbi sul modo in cui i creatori di FreedomPop intendano rendere gratuito quanto offerto. Alle spalle del progetto v’è un nome ormai noto quale quello di Niklas Zennstrom, co-fondatore di Skype e mente di numerose altre iniziative legate al mondo digitale, la cui società Atomico, operante nel settore dei finanziamenti per le startup meritevoli, si occuperà di fornire i fondi necessari per il lancio del servizio.

Le prime zone ad essere coinvolte nella fornitura di connettività e servizi telefonici in maniera gratuita saranno dunque quelle ove le reti 4G non risultano essere attualmente presenti, espandendo poi il raggio d’azione del progetto a nuove regioni degli Stati Uniti. Niklas Zennstrom, insomma, vuole intraprendere una nuova sfida che si preannuncia inizialmente piuttosto delicata soprattutto dal punto di vista economico, in quanto resta ancora presente un punto interrogativo sul paradigma di business che la società ha intenzione di intraprendere. Nel corso delle prossime settimane potrebbero giungere nuovi dettagli ufficiali mirati proprio a far luce sul modus operandi di un’azienda che, qualora dovesse riuscire nel proprio intento, potrebbe apportare una vera e propria rivoluzione nel mondo della connettività a stelle e strisce.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: