QR code per la pagina originale

Microsoft Tag, supporto a QR Code e NFC

Microsoft ha annunciato l'introduzione del supporto a QR Code ed NFC per lo strumento Tag, disponibile su smartphone e tablet.

,

Microsoft Tag, strumento sviluppato dall’azienda di Redmond per offrire una valida alternativa alle varie soluzioni attualmente a disposizione nella lettura di codici visivi, si aggiorna ed introduce importanti novità: il gruppo statunitense ha infatti ufficializzato l’introduzione del supporto ai codici QR ed alla tecnologia Near Field Communication, ampliando di fatto le possibilità d’uso del servizio in questione.

Tale apertura ha uno scopo ben chiaro, ovvero quello di semplificare la frammentazione tra le diverse tecnologie disponibili, la quale è in molti casi motivo di confusione negli utenti. Utilizzando Microsoft Tag sarà quindi possibile avere a disposizione uno strumento unico in grado di adattarsi alle varie circostanze, potendo leggere diverse tipologie di codici, sempre più utilizzati in numerosi contesti per fornire un metodo rapido di accesso a pagine web oppure altre risorse online tramite smartphone e tablet.

Aaron Getz, General Manager di Microsoft Tag, ha infatti sottolineato come l’introduzione di nuovi strumenti all’interno del prodotto di Redmond permetta «alle aziende di scegliere liberamente il formato più appropriato per le proprie campagne ed agli utenti di utilizzare un unico lettore». Per quanto riguarda invece la tecnologia NFC, Microsoft crede fortemente in un 2012 all’insegna di crescite a ritmi esponenziali, con numerosi dispositivi pronti ad introdurre tale sistema per lo scambio di informazioni tra device per ampliare le funzioni a disposizione degli utenti.

Microsoft Tag, insomma, vuole proporsi come mezzo unico per l’accesso a numerosi formati e sistemi di comunicazione, ponendo l’azienda di Redmond al centro di una rivoluzione partita oramai da anni ma ancora lontana dal potersi ritenere conclusa. L’applicazione ufficiale di Tag è disponibile gratuitamente in diversi store di applicazioni destinate a piattaforme mobile.

Fonte: TechFlash • Via: NFCWorld • Notizie su: