QR code per la pagina originale

Live Messenger diventa compatibile con Skype

Microsoft integra il protocollo XMPP in Live Messenger. Con il Windows Live ID si potrà accedere a tutti i network.

,

Microsoft ha annunciato l’integrazione del protocollo XMPP all’interno di Windows Live Messenger. Con questa decisione, l’azienda di Redmond apre le porte del suo software di instant messaging agli sviluppatori che potranno realizzare client per chattare con gli otre 300 milioni di utenti di Messenger.

L’adozione di uno standard aperto permetterà l’interoperabilità tra i maggiori software attualmente disponibili. Il primo della lista è ovviamente Skype, recentemente acquisito da Microsoft, con il quale Live Messenger potrà interagire direttamente. Con un unico client gli utenti potranno parlare con gli amici che utilizzano la chat di Facebook, Google Talk o iChat di Apple, tutte applicazioni che supportano lo standard XMPP (eXtensible Messaging and Presence Protocol), noto anche come Jabber.

L’integrazione di XMPP in Live Messenger consentirà di utilizzare il software in modo più flessibile, sia come applicazione standalone sia all’interno dei dispositivi mobile. Dare Obasanjo, Lead Program Manager della piattaforma Live Connect Platform, spiega in un post pubblicato sul blog ufficiale che molti utenti di Messenger usano altri servizi per rimanere in contatto con i propri amici, ma ogni servizio possiede la sua lista di contatti. Adesso, effettuando il login con il Windows Live ID, ci sarà un unico network per tutti i client.

L’accesso a Live Messenger tramite il protocollo XMPP eliminerà anche la distinzione tra i dispositivi mobile, in quanto il software Microsoft, oltre che nella versione per PC, è disponibile anche per Windows Phone, iPhone, Android, Blackberry OS, Symbian e Samsung Bada.

Notizie su: