QR code per la pagina originale

Siri, diventa legale il porting su iPhone 4

Alcuni file di sistema di iOS 5.0.1 per iPhone 4S non sono più criptati: ciò implica la possibilità di utilizzarli legalmente per creare porting di Siri.

,

L’assistente vocale Siri non sarà disponibile in via ufficiale per iPhone 4, o almeno non lo sarà a breve, come specificato chiaramente dalle dichiarazioni di un portavoce Apple già da alcune settimane. Un primo passo verso l’apertura di tale strumento giunge tuttavia nelle ultime ore, grazie al rilascio di un aggiornamento del sistema operativo iOS giunto da poco sui server della mela morsicata e dedicato esclusivamente all’iPhone 4S, nel quale sono state introdotte alcune novità che, almeno sulla carta, rendono legale il porting di Siri su altri dispositivi.

Nella versione 5.0.1 di iOS per iPhone 4S, infatti, gli ingegneri di Cupertino hanno rimosso il sistema di criptazione utilizzato per cifrare alcuni file di sistema, tra i quali anche quelli indispensabili per l’utilizzo di Siri. Come spiegato dall’hacker MuscleNerd, figura nota nel mondo del jailbreak dei dispositivi Apple, tali file sono ora liberamente accessibili senza dover effettuare alcuna operazione che possa in qualche modo violare il copyright del colosso statunitense.

Al momento non sono note le motivazioni di tale scelta, la quale potrebbe avere importanti ripercussioni sulla distribuzione di versioni non ufficiali di Siri dedicate a dispositivi differenti dall’ultima iterazione dello smartphone prodotto dalla società. Secondo alcune ipotesi, poi, il tutto potrebbe essere riconducibile ad un errore durante la fase di programmazione, motivo per cui l’arrivo di un nuovo update potrebbe porre fine alla vicenda cifrando nuovamente i file di sistema coinvolti.

Lo sbarco di Siri al di fuori dell’iPhone 4S potrebbe tuttavia avvenire in maniera ufficiale non tanto nel settore mobile, quanto piuttosto in quello della multimedialità: secondo quanto riportato da AllThingsDigital, infatti, diventa sempre più solida l’ipotesi di un possibile utilizzo del suddetto assistente vocale all’interno della tanto attesa TV targata Apple, la quale potrebbe dunque rendere sostanzialmente inutile il classico telecomando potendo essere controllata tramite voce. Qualora Apple dovesse scegliere di percorrere tale strada restano tuttavia dei dubbi sul modo in cui Siri potrebbe essere implementata all’interno degli apparecchi televisivi, in quanto potrebbe essere necessario possedere un iPhone 4S per interagire vocalmente con quest’ultima.

Fonte: Cult Of Mac • Via: AllThingsDigital • Notizie su: