QR code per la pagina originale

Facebook, messaggistica privata per le pagine

Facebook consentirà agli admin delle pagine di instaurare sessioni di comunicazione privata con i propri utenti.

,

Mentre Google+ continua a sfornare una dopo l’altra importanti novità riguardanti lo strumento per la gestione delle pagine, Facebook non resta a guardare e, a quanto pare, ha intenzione di fornire alle aziende presenti sul proprio social network nuovi sistemi di comunicazione. In queste ore sta infatti comparendo una nuova feature sul portale di Palo Alto che permette agli amministratori delle pagine di inviare e ricevere messaggi privati.

In questo modo, dunque, Facebook consentirà ai brand che puntano sulla sfera sociale per affermare la propria presenza online di avere un dialogo diretto con i singoli utenti, con una serie di vantaggi intuibili sin da subito. Ciascun utente, ad esempio, potrà infatti richiedere assistenza in forma privata ad ogni azienda, con la possibilità di comunicare informazioni riservate che altrimenti avrebbe dovuto pubblicare sulla bacheca della pagina rendendole disponibili a chiunque visiti la stessa.

La comunicazione tra azienda e cliente diverrà inoltre maggiormente ordinata, evitando così che un commento possa andar perso nel flusso di aggiornamenti, così da fornire agli utenti una sensazione di maggiore contatto con la società interessata. L’altro lato della medaglia nasconde tuttavia un possibile declino degli strumenti attualmente utilizzati per aumentare la visibilità di una pagina tra gli iscritti al social network, quali ad esempio i click sul celebre pulsante “Mi Piace” e gli stessi commenti da parte degli utenti.

Per salvaguardare la privacy degli utenti, poi, il primo messaggio privato dovrà necessariamente provenire dall’utente, evitando così fenomeni di spam nei confronti dell’utenza. La sfera social, insomma, assume un ruolo sempre più importante nelle strategie di marketing delle aziende presenti sul web: l’interesse da parte dei portali di maggiore rilievo ne è soltanto l’ennesima conferma.

Fonte: The Next Web • Via: IDG • Notizie su: