QR code per la pagina originale

GameStore, un’app ufficiale per gli acquisti ingame?

GameStore è un'applicazione comparsa nei giorni scorsi sull'App Store, ora rimossa dalla società di Cupertino

,

GameStore è il nome dell’applicazione ufficiale Apple comparsa nei giorni scorsi delle pagine dell’App Store, in download al costo di 0,79 euro. A scovarla è stato inizialmente il sito tedesco iFun.de, etichettandola come un software legato all’acquisto di contenuti all’interno dell’applicazione stessa, mediante la cosiddetta pratica dell’in-app purchase.

Non è ancora del tutto chiaro il perché della sua pubblicazione sullo store (al momento non risulta più raggiungibile), tanto che da più parti si ipotizza un errore da parte della società di Cupertino. Una volta avviato, GameStore mostra un’interfaccia composta da quattro sezioni differenti: Product List, Shopping Cart, Payment Q e Settings, delle quali solamente la prima risulta selezionabile. Al suo interno, un elenco di extra con tutta probabilità relativi a un videogame, affiancati dai relativi prezzi: 2 Lives 2,99 dollari, Awesome Sword 0,99 dollari, Ax 19,99 dollari e così via.

L’applicazione, inserita temporaneamente nella sezione Utilità dell’App Store, sembra dunque essere stata sviluppata come soluzione per l’acquisto di contenuti aggiuntivi (i cosiddetti DLC in ambito videoludico) all’interno dei giochi. L’ipotesi che la sua pubblicazione sia da attribuirsi a un errore è avvalorata anche dalla data visualizzata tra le informazioni di GameStore su iPhone o iPad: 9 giugno 2009, esattamente il giorno in cui all’evento WWDC venne presentato il sistema operativo iOS 3.0, il primo a supportare le microtransizioni in-app. Apple non si è ancora pronunciata in merito alla questione.

Notizie su: