QR code per la pagina originale

L’Unione Europea propone di abbassare le tariffe di roaming

,

Chiamare dall’estero con il prorpio cellulare, indipendentemente dalla propria tariffa è sempre un salasso. I costi di roaming internazionale sono ancora troppo alti e quando ci si reca all’estero, chiamare diventa sempre e solo un lusso che di questi tempi forse sarebbe meglio evitare. Su questi presupposti sta lavorando l’Unione Europea che vuole a tutti i costi far basare rapidamente le tariffe del roaming internazionale per rendere praticabili le chiamate via cellulare dall’estero.

Nonostante comunque l’Unione Europea da tempo abbia imposto alcune regole e tetti massimi di prezzo ai gestori del vecchio continente e programmato per il 2015 l’allineamento dei prezzi delle chiamate nazionali con quelle internazionali (l’Eurotariffa), c’è la volontà di andare oltre per tagliare più velocemente i costi.

Bisogna dunque agire con rapidità e una parte del Parlamento Europeo, capeggiata dall’eurodeputato Robert Goebbels, chiede che si inizi subito a discutere della possibilità di proporre il così detto “roaming a costo zero“, cioè l’azzeramento o quasi dei costi extra delle chiamate in roaming internazionale.

Proposta che ha trovato molti consensi in ambito europeo, ma ora c’è bisogno di un passo concreto e che dopo le chiacchiere si inizi seriamente a concertare un’anticipo dell’Eurotariffa.

Notizie su: