QR code per la pagina originale

Gli SMS non ci piacciono più, meglio Facebook e Twitter

,

Può sembrare decisamente strano, dato che di solito è soprattutto durante le festività natalizie che si inviano e si ricevono più SMS per lo scambio degli auguri di fine anno, eppure pare proprio che in vari paesi del mondo i messaggini di testo da telefono cellulare siano in declino. La motivazione appare più che chiara: nell’era del Web 2.0, quale modo più immediato ed economico di farsi gli auguri se non quello di utilizzare social network quali Facebook e Twitter?

Secondo quanto evidenziato da Forbes, nel giro di un solo anno sono stati inviati circa due milioni di SMS in meno a livello globale. Un’autentica caduta dello short message system soprattutto in determinati paesi, in primis Finlandia e Hong Kong. Negli Stati Uniti d’America si pensa che i messaggini di testo crolleranno definitivamente tra il 2012 e il 2013, e la medesima cosa la si crede anche per l’Australia, ove l’invio degli SMS è in diminuzione del 9%.

L’operatore Sonera ha riferito che 8,5 milioni di “Auguri!” sono stati inviati per Natale via SMS, in calo del 22% rispetto ai 10,9 milioni inviati il 25 dicembre del 2010. Al contempo, è stato evidenziato un aumento degli #auguri inviati via Twitter, via Facebook, via iMessage, il servizio gratuito di iOS che utilizza una qualsiasi connessione a Internet – WiFi o 3G – per inviare autentici SMS senza alcun costo.

Se dunque oggi non si è ancora disposti ad abbandonare del tutto gli SMS, soprattutto in Italia dove vengono ancora utilizzati parecchio dai più giovani, è ormai certo che ben presto verranno affossati dai social network. Perché sono più pratici, più veloci e più economici. Non credete?

Notizie su: