QR code per la pagina originale

NetApplications: iOS e Android perdono quota?

Negli ultimi mesi del 2011 si evidenzia un calo dell'uso di Android e iOS per la navigazione Web; Java Me guadagna percentuali e scalza a dicembre Android.

,

iOS e Android detengono, a livello globale, la maggior quota del mercato mobile, ma negli ultimi due mesi del 2011 il loro utilizzo per la navigazione sul Web da smartphone e tablet è calato, mentre è aumentata la percentuale dei naviganti in Rete che utilizzano Java Me, Symbian e BlackBerry. Nel settore desktop invece Windows non ha ancora rivali dato che il 90% dei netizen naviga proprio dal sistema operativo sviluppato a Redmond.

L’analisi del traffico Internet nel 2011 è fornita da NetApplications, che ha analizzato i dati di utilizzo dei vari browser pubblicando un grafico che mostra l’andamento di ogni piattaforma mese per mese. Nonostante iOS rappresenti oltre la metà di tutte le navigazioni su Internet e nonostante i 3,7 milioni di dispositivi Android attivati a Natale, il loro utilizzo è sceso tra novembre e dicembre: se ad ottobre il sistema operativo Apple era usato per navigare dal 65,50% dell’utenza, a novembre lo è stato “solo” dal 54,04% e a dicembre dal 52,10%, mentre per quanto riguarda la piattaforma Google, si parla di un utilizzo del 18,86% ad ottobre, 1672% a novembre e 16,29% a dicembre.

E mentre il loro uso è diminuito, è cresciuto quello di Java Me, la piattaforma di Oracle utilizzata soprattutto nei telefoni a basso costo, che è stata utilizzata per navigare a novembre dal 19,69% dell’utenza e a dicembre dal 21,27%. Una percentuale costantemente in crescita nei due ultimi mesi del 2011 – a ottobre si parlava di una percentuale del 12,81% – che consente a Java Me di rubare il secondo posto ad Android negli ultimi 60 giorni dell’anno appena conclusosi.

Hanno guadagnato punti nel mese di novembre e dicembre anche Symbian e BlackBerry: il sistema operativo made in Nokia è passato da un utilizzo del 3,47% a ottobre a un utilizzo del 5,27% a novembre e del 5,76 a dicembre, mentre per quello targato RIM si parla di una percentuale del 2,48% ad ottobre, del 3,18% a novembre e del 3,51% a dicembre. Dati piuttosto curiosi poiché in un mondo dominato da Android e iOS appare piuttosto strano come siano state proprio queste ultime le uniche piattaforme a subire un calo a fine 2011.

Fonte: NetMarketShare • Immagine: TheNextWeb • Notizie su: