QR code per la pagina originale

Twitter, #twittaserie: scoppia il trend sulle serie TV

È italiano e molto trendy l'hashtag #twittaserie, nel quale si descrive ironicamente in 140 caratteri una serie televisiva. Con effetti spassosi.

,

Un testo di soli 140 caratteri e una serie televisiva non potrebbero essere più diversi. Forse anche per questo proprio su Twitter si sta scatenando un trend che è anche una sfida di creatività. L’hashtag italiano del momento è #twittaserie e pare sia nato quasi per caso da una piccola sfida di SKY Mag, che ha raccolto le immagini e i tweet più divertenti dei fanatici delle serie TV.

Il gioco #twittaserie è (apparentemente) semplice: riassumere in un cinguettio in Rete la trama di un telefilm, di oggi ma anche del passato. L’idea ha incontrato, com’era prevedibile, la cultura televisiva egemone nelle generazioni di internauti – lo stesso effetto che si è notato con i cartoni animati su Facebook – e così in questo momento il trend topic è pazzesco: decine di tweet al secondo.

Ovviamente, c’è un po’ di tutto e vi partecipano perfetti sconosciuti e personaggi famosi. La cantante Paola Turci ha denunciato lo sfruttamento del più famoso cane poliziotto:

Uno che fa lavorare il cane al posto suo e manco lo paga #ilcommissariorex #twittaserie

@emenietti invece se la prende con gli scienziati del crimine:

Un tizio dice una frase a effetto davanti a un cadavere, guarda contrito verso l’infinito e partono gli who. #csi

Tremenda e quasi blasfema quella di @mannalisa sul telefilm giovanile di culto per eccellenza:

Manipolo di giovani sessualmente confusi canta le tue canzoni preferite 2 ottave sopra #glee

Geniale quella di @Daigoro23:

Avrei serissimi problemi indossando pantaloncini così stretti #twittaserie #magnumpi

Poteva mancare poi la serie televisiva più citata degli anni Duemila? Per “Lost” le sintesi su Twitter si sprecano. Questa, in un certo senso, fa come tutti gli spettatori: si arrende:

twittaserie lost

Notizie su: