QR code per la pagina originale

Windows 8: ripristino del sistema in pochi minuti

Windows 8 semplifica e velocizza le procedure per portare il sistema in uno stato consistente.

,

Windows 8 potrebbe risolvere definitivamente uno degli aspetti negativi dei sistemi operativi Microsoft. Come è noto, dopo l’installazione e l’eliminazione delle applicazioni, il PC si “appesantisce” e diventa sempre più lento. La soluzione che garantisce i migliori risultati è la reinstallazione del sistema operativo, ma Windows 8 offre nuove funzionalità per portare il sistema in uno stato consistente.

Con un post pubblicato sul blog ufficiale, Microsoft ha illustrato in dettaglio le funzioni di Reset e Refresh di Windows 8. La prima rimuove tutti i dati personali, le applicazioni e le impostazioni, e reinstalla Windows. Anche la seconda opzione comporta la reinstallazione di Windows, ma vengono conservati i dati dell’utente, le impostazioni e le applicazioni Metro.

L’operazione di reset equivale alla formattazione e alla nuova installazione del sistema operativo, ma con Windows 8 tutto sarà molto più semplice. Basterà cliccare l’apposito pulsante presente nel Pannello di Controllo per avviare il Windows Recovery Environment (Windows RE) che porterà il PC nello stato iniziale in circa 6 minuti con BitLocker attivo e in circa 24 minuti senza BitLocker.

La procedura di refresh, invece, ha una durata maggiore (circa 8 minuti), in quanto Windows RE deve effettuare il backup dei dati, prima di installare il sistema operativo. A differenza della procedura manuale, in questo caso non sarà necessario inserire nuovamente tutte le impostazioni per il setup iniziale. Il refresh in Windows 8 Beta, che arriverà a febbraio, conserverà anche le configurazioni delle reti wireless, delle reti mobile e le personalizzazioni per lo sfondo del desktop e del lock screen. Le applicazioni non Metro dovranno però essere reinstallate e l’utente troverà un loro elenco all’interno di un file HTML posizionato sul desktop.

Microsoft ha inserito in Windows 8 altre due interessanti funzionalità. L’utente può creare una pen drive USB avviabile, da cui effettuare la procedura di refresh, nel caso in cui il boot non avviene correttamente. Inoltre, è possibile creare una immagine “pulita” con il sistema operativo e i software installati. In questo caso, il refresh del PC includerà anche le applicazioni non Metro.

Notizie su: