QR code per la pagina originale

Moo, la Timeline diventa biglietto da visita

Moo.com ha annunciato una partnership con Facebook che consentirà agli utenti di creare biglietti da visita basati sulla propria Timeline.

,

La TimeLine introdotta da Facebook nelle ultime settimane ha rivoluzionato il modo di concepire i profili sul social network più famoso al mondo. Ma non solo: la palla è stata infatti colta al balzo dalla società Moo.com, attiva nel settore della stampa di biglietti da visita, la quale ha annunciato una collaborazione con il gruppo fondato da Mark Zuckerberg che avrà come conseguenza la possibilità per gli utenti di creare delle MiniCard basate sulla propria TimeLine.

In pochi click sarà dunque possibile realizzare un biglietto da visita da distribuire ad amici, parenti o colleghi, caratterizzato da uno stile piuttosto simile alla nuova TimeLine. Da essa saranno infatti riprese l’immagine di copertina, quella personale ed una serie di informazioni aggiuntive per fornire maggiori dettagli. Sul retro, invece, sarà presente una citazione scelta a piacere da ciascun utente, con l’opportunità di personalizzare numerosi aspetti delle card e soprattutto di accedere ad un’ampia varietà di design.

I prezzi varieranno a seconda degli ordini eseguiti, con 50 biglietti da visita che saranno disponibili per 15 dollari. Per festeggiare la partnership, poi, i primi 200 mila utenti che accederanno ai servizi messi a disposizione da Moo potranno ordinare 50 card gratuitamente, con i primi 50 mila che potranno inoltre usufruire anche della spedizione gratuita. Per creare la propria MiniCard sarà necessario collegare il proprio profilo all’apposita applicazione realizzata da Moo e disponibile tra le pagine di Facebook.

L’idea lanciata da Moo.com è dunque l’ennesimo esempio di come il social network fondato da Zuckerberg rappresenti sempre più il ponte che collega la propria vita offline con quella online. La nuova Timeline, del resto, ha l’obiettivo di rendere il profilo personale di ciascun utente qualcosa in più di una semplice pagina ove archiviare i vari aggiornamenti di stato, creando un vero e proprio diario delle proprie attività online che inevitabilmente riflette anche parte della propria vita al di fuori delle pagine di Facebook.

Fonte: Moo • Notizie su: