QR code per la pagina originale

Yahoo: Jerry Yang si è dimesso

Jerry Yang si dimette da CEO di Yahoo attraverso un comunicato ufficiale.

,

Jerry Yang ha presentato le proprie dimissioni da Yahoo e ha comunicato ufficialmente l’abbandono di ogni carica all’interno dell’azienda. Trattasi di un addio che giunge a ben 17 anni di distanza dalla co-fondazione del gruppo insieme a David Filo. Pioniere di Internet, ex CEO della società, Yang è colui che passerà alla storia anche per aver rifiutato un’offerta da 44 miliardi di dollari proposta da Microsoft.

L’addio di Jerry Yang a Yahoo, Yahoo Japan e Alibaba viene reso noto attraverso un comunicato ufficiale diramato nelle scorse ore:

«Il mio tempo in Yahoo, dalla fondazione a oggi, ha riguardato alcune delle esperienze più emozionanti e gratificanti della mia vita. Comunque, è per me venuto il tempo di perseguire altri interessi fuori da Yahoo. Mentre lascio la compagnia che ho co-fondato 17 anni fa, sono entusiasta per l’abilità di Scott Thompson come CEO, assieme al suo team al completo, per il modo in cui guiderà Yahoo in futuro».

Secondo quanto diffuso da Reuters, gli azionisti accusano Yang di aver giocato male le proprie carte a disposizione: avrebbe perseguito una personale visione inefficace e di aver impedito investimenti che avrebbero potuto aiutare Yahoo a tornare a competere con Google e anche con Facebook. L’uscita dell’ex CEO e co-fondatore del gruppo potrebbe però esser vista come una via per infondere nuova linfa all’azienda e sebbene non è ancora chiaro cosa possa succedere ora, il suo addio apre inesorabilmente nuove prospettive per Yahoo.

Vari analisti di mercato hanno sottolineato come tutti gli azionisti vorrebbero che ogni co-fondatore fosse uno Steve Jobs ma chiaramente non è possibile, pertanto:

La percezione fra gli azionisti era che Jerry (ndr, Yang) fosse più focalizzato nel cercare di ricostruire Yahoo che sulla necessità di massimizzare il valore di Yahoo a breve termine.

Notizie su: