QR code per la pagina originale

Windows of Opportunity: GM porta la realtà aumentata in auto

General Motor ha sviluppato quattro applicazioni che trasformano i finestrini posteriori in display interattivi.

,

General Motor ha trovato la soluzione ideale per evitare ai passeggeri dei sedili posteriori di annoiarsi durante un lungo viaggio in automobile. Con il progetto Windows of Opportunity, l’azienda di Detroit ha trasformato i finestrini laterali in display interattivi che stimolano la curiosità (dei bambini in particolare) e permettono di rimanere collegati con il mondo esterno.

La divisione R&D di General Monitor ha chiesto agli studenti della Bezalel Academy of Art and Design in Israele di sviluppare applicazioni per la realtà aumentata da integrare nei finestrini posteriori. Sfruttando sensori ottici e di movimento, sono state realizzate quattro applicazioni, che gli studenti hanno mostrato su un prototipo a dimensione reale formato da un sedile posteriore e dal finestrino laterale.

Come si può vedere nel video in fondo all’articolo, le applicazioni permettono di disegnare sul finestrino, di visualizzare immagini che seguono in tempo reale la velocità dell’auto e di ascoltare e condividere brani musicali con i passeggeri di altre auto sulla strada. Ma l’applicazione più spettacolare è senza dubbio quella denominata Spindow. Se l’utente si stanca di vedere sempre lo stesso paesaggio, può selezionare una città a piacere su un mappamondo e sul finestrino verrà proiettata la visuale di quella città.

Al momento General Motors non ha nessun piano per integrare questa tecnologia all’interno delle auto in produzione, ma come spesso accade la fantascienza può diventare realtà in pochi anni. Per questi finestrini interattivi si potrebbe utilizzare la tecnologia “smart glass” che può modificare la traslucenza e la trasparenza del vetro, e riflettere le immagini proiettate.