STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

YouTube, 4 miliardi di click al giorno

Su YouTube vengono visualizzati 4 miliardi di filmati al giorno; ogni minuto gli utenti caricano 48 ore di nuovi video.

,

Il volume di traffico generato da YouTube continua a crescere senza sosta: nel corso di un’intervista concessa all’agenzia Reuters, infatti, alcuni rappresentanti di Google hanno evidenziato come il numero di filmati visualizzati quotidianamente dagli utenti di tutto il mondo abbia raggiunto quota 4 miliardi, con un incremento del 25% rispetto ai 3 miliardi registrati nel mese di maggio del 2011.

Il passo in avanti rispetto al periodo in cui la società di Mountain View ha acquisito l’asset YouTube è poi piuttosto evidente: nel 2006 erano infatti “soltanto” 100 milioni i click quotidiani sul pulsante play di quello che è poi diventato il portale per la condivisione di video online più famoso del web. Proprio tale acquisizione ha rappresentato in un primo periodo motivo di forti dubbi sia per il gruppo stesso che per gli esperti di settore, non essendo la cifra messa sul piatto (1,65 miliardi di dollari) bilanciata dalla possibilità di ampi margini di guadagno provenienti dal portale stesso.

In tal senso, i rappresentanti del colosso delle ricerche hanno parlato di circa 3 miliardi di filmati che ogni settimana permettono a Google di incamerare nuovi incassi, principalmente grazie ai contenuti pubblicitari inseriti all’interno degli stessi. Trattasi di una percentuale piuttosto bassa rispetto al totale di filmati visualizzati nell’arco di una settimana, che tuttavia la società di Mountain View intende sfruttare il più possibile investendo nella produzione di nuovi contenuti di alto livello per incrementare i click e dunque i profitti legati a YouTube.

Il passo in avanti rispetto al mese di maggio del 2011 sono poi evidenti anche analizzando le attività degli utenti in termini di upload, con 60 ore di filmati caricati ogni minuto contro le 48 ore dello scorso anno. YouTube, insomma, continua a crescere ed a rafforzare la propria posizione di leadership nel campo della multimedialità nel web e Google, consapevole di tale egemonia, è alla ricerca di una soluzione utile a sfruttare tale dominio.

Commenta e partecipa alle discussioni