QR code per la pagina originale

Obama cerca il nuovo Steve Jobs

Nel suo discorso all'Unione, il presidente USA ha citato Steve Jobs come esempio: "Dobbiamo sostenere chiunque aspiri a diventare come lui".

,

Sostenere chiunque aspiri a diventare come lui. Barack Obama ha citato Steve Jobs nel suo ultimo discorso all’Unione prima delle elezioni, come molti in effetti si attendevano anche e soprattuto nella blogosfera. E il presidente USA non ha deluso.

Un discorso, il suo, che ha segnato un nuovo record nella storia degli eventi politici seguiti in diretta sul web 2.0: Twitter ha persino rilasciato un comunicato speciale per spiegare come seguirlo, quali hashtag ufficiali erano stati approntati (il principale era #SOTU) e poi ha aggiornato sui numeri decisamente forti dell’evento. Durante il tradizionale discorso alla nazione, infatti, sono stati prodotti più di 766 mila tweets, flusso che si è meritato una interessante infografica.

Anche se non paragonabile agli eventi di cronaca del recente passato, gli analisti sono concordi: è stato il discorso più social di sempre, grazie alla costante presenza dei deputati sui rispetti account e profili, alla diretta su YouTube con una versione avanzata che ha immesso le slide del discorso oltre alle immagini dal vivo. A tutto questo si aggiungerà presto anche il primo hangout su Google plus il prossimo 30 gennaio, dimostrando così appieno la fiducia che da sempre Barack Obama riversa sui nuovi strumenti del Web.

Ma quali sono state le parole dell’inquilino della Casa Bianca per il fondatore della Apple? Davanti ai membri del Congresso e a molti ospiti, compreso la vedova di Jobs, Laurene Powell, Obama ha dedicato molti passaggi al rilancio dell’economia a stelle e strisce:

lauren powell

Il momento in cui Obama cita Steve Jobs

«Al produttore di alta tecnologia, si dovrebbe raddoppiare la deduzione fiscale che si ottiene per produrre qui. Inviatemi queste riforme fiscali e le firmo subito. (…)
Ho anche sentito da molti imprenditori che vogliono assumere ma non riescono a trovare le giuste competenze. Industrie crescenti nella scienza e nella tecnologia hanno posizioni aperte doppie rispetto all’offerta di lavoro. (…)
Una economia costruita per durare è quella in cui incoraggiamo il talento e l’ingegno di ogni persona in questo paese. Ciò significa che le donne dovrebbero avere uguale retribuzione per le medesime mansioni. Significa che dobbiamo sostenere tutti quelli che hanno voglia di lavorare e ogni imprenditore che aspiri a diventare il prossimo Steve Jobs. Dopo tutto, l’innovazione è ciò che l’America è sempre stata. La maggior parte dei nuovi posti di lavoro sono creati in start-up e piccole imprese.»

Nel momento del discorso in cui Obama ha citato Steve Jobs (al 26mo minuto) non sono scattati applausi, ma un silenzio pieno di rispetto e di considerazione, grazie anche al fatto che il Presidente ha proseguito subito il concetto parlando del peso delle start up nell’economia reale. Ma certamente anche questo momento è già iscritto nella storia.

 

Fonte: TechCrunch • Via: TheNextWeb • Notizie su: