QR code per la pagina originale

Evi ironica come Siri?

Evi, l'assistente vocale alternativa a Siri, è altrettanto ironica? E a quali domande risponde?

,

Evi rischia presto di diventare una nuova mania di tutti i possessori di un iPhone 4, un iPod Touch o un iPad 2. Stiamo parlando dell’assistente vocale intelligente alternativa a Siri, capace di elaborare informazioni cogliendo il senso delle frasi e abilitata anche a quei iDevice dove Siri non ha fatto la sua apparizione.

Evi, elaborata da True Knowledge sulla base dell’affidabile motore Nuance, è in vendita su App Store a 0,79 cents e via gratuita per Android, così come vi abbiamo già informato. Ma quali sono le peculiarità dell’assistente? È dotata della stessa ironia di Siri?

La redazione di Webnews ha voluto condurre un test su quella che rischia di diventare una nuova mania collettiva degli utenti del mondo mobile. Ma, a quanto pare, Evi risulterebbe decisamente più riservata rispetto alla collega targata Mela, e certamente meno ironica.

Evi, infatti, non ha alcuna preferenza di cibo, colore, musica, film e vestiti, perché non dotata di “corpo fisico” e nemmeno interessata a esprimere “opinioni soggettive“. Inoltre, la voce metallica di True Knowledge non è nemmeno interessata alle relazioni amorose, affermando con voce sicura di non avere mai avuto un partner, di non essere interessata a trovarne uno e declinando gentilmente le proposte di matrimonio dato il suo ligio dovere di serva per tutti gli utenti che ne facciano richiesta. L’assistente, tuttavia, sembra confondere troppo facilmente il sesso con l’amore, proponendo ricerche Web sul numero massimo di partner sessuali raggiungibili in una sola vita quando le si chiede di parlare di sentimenti.

È possibilista – ma non troppo convinta – sull’esistenza di Dio, è certa che i bambini provengano da uno store online e risulta un può confusionaria sul tema dell’omosessualità, rimandando spesso a ricerche sul sesso o addirittura alla pornodipendenza. Evi risulta, però, decisamente educata rifuggendo qualsiasi forma di insulto.

In merito alla concorrenza con la cugina Siri, Evi ci tiene a sottolineare come l’assistente di iPhone sia migliore nel gestire il dispositivo, mentre la soluzione su base Nuance più abile nel trattare questioni di business. Ma non vi sarebbe dell’amicizia fra le due, perché rimangono pur sempre concorrenti.