QR code per la pagina originale

iBooks 2: la Germania si oppone

27 editori tedeschi starebbero collaborando per lanciare una piattaforma dedicata all'istruzione concorrente a iBooks 2.

,

A seguito degli annunci effettuati da Apple durante l’evento newyorkese della scorsa settimana, ovvero iBooks 2 e iBooks Author, diversi editori stanno pensando di tutelarsi dalla possibile rivoluzione Apple. In Germania, 27 editori di libri testuali educativi stanno collaborando per lanciare una propria piattaforma per la distribuzione digitale degli stessi, che dovrebbe debuttare in tempo per l’anno scolastico 2012/2013.

Secondo quanto ha specificato Boersenblatt, i 27 editori sveleranno la nuova piattaforma destinata a competere contro le recenti novità Apple durante un evento in corso ad Hannover dal 14 al 18 febbraio, intitolato Didacta Education Trade Fair. Tale piattaforma digitale dovrebbe esser in sviluppo con la collaborazione della Educational Media Association e si tratterebbe di un software completamente aperto e disponibile a tutti gli editori e i fornitori, oltre che ad esser supportato su tutti i dispositivi e sistemi operativi sul mercato.

Un altro dei punti di forza della piattaforma dedicata all’istruzione di cui si parla, risiede nella possibilità di utilizzarla sia in modalità online che offline, con insegnanti e studenti che potranno acquistare gli eBook desiderati da differenti publisher e gestirli su uno scaffale digitale. C’è però chi sottolinea una curiosità che andrebbe contro gli stessi interessi di Apple: uno dei suoi maggiori partner per il nuovo iBooks 2, ovvero Houghton Mifflin Harcourt, non sta distribuendo i propri libri digitali educativi sulla piattaforma di Cupertino. C’è pertanto già chi vocifera che l’editore potrebbe approdare su altre piattaforme per distribuire i propri contenuti di maggior interesse.

Notizie su: