QR code per la pagina originale

HTC Sense 4.0, ecco le novità

HTC Sense 4.0, la nuova interfaccia personalizzata per Android messa a punto dal produttore asiatico, sul banco di prova.

,

HTC Sense 4.0 è la nuova interfaccia personalizzata con la quale il produttore taiwanese andrà a modificare l’aspetto del sistema operativo Android equipaggiato sui propri dispositivi. La redazione di PocketNow ha avuto la possibilità di testarne a fondo una versione non definitiva, così da cogliere in anteprima le novità che verranno introdotte con il lancio degli smartphone HTC Ville e HTC Edge.

In attesa dell’annuncio ufficiale programmato per il MWC 2012 di Barcellona tra un mese circa, le prime impressioni relative a HTC Sense 4.0 sono del tutto positive. L’unica caratteristica dell’interfaccia che potrebbe far storcere il naso a molti riguarda la scelta, da parte di HTC, di eliminare i pulsanti software introdotti con Android 4.0 Ice Cream Sandwich, per continuare a integrare i tradizionali tasti a sfioramento sotto al display. Ecco, di seguito, alcune delle funzionalità inedite.

  • la schermata principale può essere visualizzata anche in modalità orizzontale;
  • introdotto un breve testo descrittivo per i tasti dell’interfaccia;
  • migliorato il layout di Email, che ora raccoglie i messaggi in entrata all’interno di una conversazione;
  • introdotti tasti quadrati al posto degli slider;
  • Smart Sync funzionerà in modo intelligente, aggiornando le email con frequenza solo quando il telefono viene utilizzato, così da risparmiare risorse e batteria;
  • nuove funzionalità Read Later e Watch Later per salvare un contenuto Web e consultarlo in un secondo momento;
  • la modalità Guest (Ospite) garantirà la sicurezza dei dati personali, bloccando l’accesso ad alcune informazioni o app quando il dispositivo è utilizzato da altri;
  • anche gli sviluppatori third party potranno utilizzare la tecnologia Beats Audio;
  • supporto alla piattaforma cloud Dropbox con 50 GB di spazio a disposizione.

Anno nuovo interfaccia nuova, dunque, per un azienda che proprio ieri ha dichiarato di voler cambiare la propria strategia in ambito smartphone per questo 2012, puntando più sulla qualità dei dispositivi che sulla quantità delle offerte da inserire nel catalogo.

Notizie su: