QR code per la pagina originale

Nokia: 1 milione di Lumia e 250 milioni da Microsoft

Nokia ha venduto oltre 1 milione di smartphone Lumia e ha ricevuto da Microsoft un incentivo di 250 milioni di dollari.

,

Nokia ha annunciato il bilancio relativo al quarto trimestre del 2011. Come era prevedibile le cifre pubblicate non sono molto positive per il produttore finlandese: la divisione smartphone, che include Symbian, MeeGo e Windows Phone, ha riportato una perdita operativa di 954 milioni di dollari e un -31% di vendite rispetto al 2010. Nokia ha comunque venduto oltre 1 milione di Lumia.

Pochi giorni fa, alcuni analisti finanziari interpellati da Bloomberg aveva stimato un dato compreso tra 800.000 e 2 milioni di unità con una media di 1,3 milioni relativa al periodo novembre/dicembre 2011. La cifra annunciata da Nokia conferma dunque questa previsione. I Nokia Lumia 710 e 800 sono in vendita attualmente in Europa, Hong Kong, India, Russia, Singapore, Corea del Sud e Taiwan, mentre il Nokia Lumia 900 sarà offerto negli Stati Uniti da AT&T a 100 dollari con due anni di contratto. Nella prima metà del 2012, i tre smartphone arriveranno anche sui mercati di Cina e America Latina.

La trimestrale di Nokia poteva comunque essere peggiore se l’azienda non avesse ricevuto un “platform support payment” per passare da Symbian e Windows Phone. Con questo termine viene infatti indicata la somma versata da Microsoft nelle casse di Nokia, dopo la sottoscrizione della partnership. Si tratta di un incentivo da 250 milioni di dollari (180 milioni di euro) per il quarto trimestre 2011, per cui si può supporre una cifra annuale pari a 1 miliardo di dollari (720 milioni di euro).

Come gli altri produttori di smartphone Windows Phone, anche Nokia deve pagare le royalty a Microsoft, ma è molto probabile che riceva un trattamento di favore dall’azienda di Redmond. La somma è quasi certamente inferiore ai 15-20 dollari versati da HTC e Samsung. Il vantaggio è comunque reciproco, in quanto Microsoft ottiene una maggiore visibilità mondiale e un aiuto notevole nel campo del marketing.