QR code per la pagina originale

Bootloader sbloccato per il Motorola RAZR europeo

Il Motorola RAZR Developer Edition consentirà di installare facilmente ROM alternative, quale ad esempio la nota CyanogenMod.

,

Motorola mantiene la promessa fatto lo scorso anno e annuncia il Motorola RAZR Developer Edition, la versione del recente smartphone Android con bootloader sbloccato destinata al mercato europeo. L’azienda non ha indicato una data di lancio, ma ha predisposto una pagina web da cui è possibile prenotare il terminale ad un prezzo di 499 euro.

Il Motorola RAZR è uno smartphone di fascia alta equipaggiato con processore dual core OMAP4430 a 1,2 GHz di Texas Instruments e un display Super AMOLED da 4,3 pollici (540×960 pixel) protetto dal Gorilla Glass. Il telaio, realizzato in fibra di Kevlar, è resistente ai graffi e alle abrasioni. Il sistema operativo installato è Android 2.3.5 (Gingerbread), ma l’azienda rilascerà nei prossimi mesi l’aggiornamento ad Android 4.0 (Ice Cream Sandwich).

Ad ottobre 2011, quando il RAZR è stata annunciato, Motorola aveva specificato che il bootloader del telefono era stato bloccato per soddisfare le richieste dell’operatore Verizon, per garantire maggiore sicurezza agli utenti e per rispettare la normativa in vigore negli Stati Uniti. Ora invece l’azienda ha comunicato che la Developer Edition permette di soddisfare le esigenze degli sviluppatori senza violare gli accordi con l’operatore e gli obblighi di legge.

Lo smartphone potrà dunque essere utilizzato come piattaforma di sviluppo. Il bootloader sbloccato semplificherà l’installazione delle ROM alternative, come quella la nota CyanogenMod. Ovviamente il Motorola RAZR Developer Edition sarà venduto senza nessuna forma di garanzia. Nei prossimi mesi, l’azienda offrirà lo stesso terminale all’utenza statunitense attraverso il network degli sviluppatori MOTODEV.

Fonte: Motorola Blog • Notizie su: